Wolff: "L'inversione della griglia per favorire chi?"

Il team principal Mercedes spiega perché ha bocciato la proposta della Sprint Race: "E' una proposta opportunistica che era già stata bocciata ed è tornata a galla. Qualcuno potrebbe rititarsi in Gara 1 per vincere quella dopo".

Wolff: "L'inversione della griglia per favorire chi?"

“La manche di qualifica? No, grazie, la ritengo una proposta opportunista per dare un vantaggio ad alcune squadre”. Toto Wolff ha commentato in modo molto chiaro la posizione della Mercedes in merito alla possibilità di definire la griglia di partenza del secondo Gran Premio in programma in Austria (il prossimo 12 giugno) con una mini-gara da disputare partendo da uno schieramento ricavato dall’inversione della classifica Mondiale.

Una possibilità respinta in modo netto dal team principal della Mercedes...
“Prima di entrare nel dettaglio – ha attaccato Wolff – voglio sottolineare un aspetto. Sembra diventata una moda in Formula 1 riportare sul tavolo di confronto vecchie idee che sono già state affrontate e bocciate. C’è sempre qualcuno a cui piace riesumarle, e ce le ritroviamo ancora all’ordine del giorno, dimenticando i motivi per cui poco tempo prima erano state respinte”.

Wolff ha quindi riassunto tre motivi per cui la posizione della Mercedes è contraria alla proposta caldeggiata dalla Red Bull.
“Credo che la Formula 1 sia uno sport in cui emergono il miglior pilota e la miglior monoposto, quindi lo ritengo un contesto meritocratico che non ha bisogno di trovate artificiali per animare la scena. Il secondo motivo è legato a quanto ho visto nei campionati in cui il sistema di griglia invertita c’è o c’è stato, in particolare nelle categorie Turismo".

"Quando il risultato di una gara diventa importante per quella successiva, non possiamo escludere che ci possa essere qualcuno che si ritira di proposito per assicurarsi la pole position la settimana successiva, e se si tratta di una monoposto che solitamente è nella parte medio-alta di classifica, le possibilità che questo pilota possa far sua la gara sono concrete".

"Ci sono poi da considerare i rischi di essere vittima di un contatto, perché se si parte dal fondo della griglia bisogna rimontare, ed i rischi del caso non sono da sottovalutare. Un ritiro potrebbe impattare sull’economia del Mondiale”.

“Infine - ha concluso Wolff - credo anche che non sia sportivo che la macchina più veloce in pista, che non necessariamente deve essere considerata la nostra, rischi di essere penalizzata dai regolamenti. Se ti ritrovi a partire dietro un avversario diretto, diciamo quelli che nella prima gara sono giunto al secondo e terzo posto, e se i margini di differenza sono molto ridotti, il rischio è quello di dover rinunciare alla vittoria. Tirando le somme, la ritengo una proposta opportunista per dare un vantaggio ad alcune squadre”.

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
1/10

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
2/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
3/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
4/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Dettagli livrea Mercedes AMG F1
Dettagli livrea Mercedes AMG F1
5/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
6/10

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Il numero di Lewis Hamilton sulla Mercedes F1 W11
Il numero di Lewis Hamilton sulla Mercedes F1 W11
7/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
8/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
9/10

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
10/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Esclusivo ACI Csai: i protocolli per tornare a correre in Italia
Articolo precedente

Esclusivo ACI Csai: i protocolli per tornare a correre in Italia

Prossimo Articolo

Wolff: "Non escludo Vettel". Solo se Hamilton si ferma

Wolff: "Non escludo Vettel". Solo se Hamilton si ferma
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021