Wolff ammette: "Il destino di Russell nelle mani Williams"

Il team principal Mercedes ammette di aver parlato con i nuovi proprietari della Williams e che la decisione di confermare George per il 2021 sta a loro. Toto conferma la decisione di togliere il DAS dalla W11 in vista del divieto del prossimo anno. L'austriaco non vuole sentire parlare di settimo titolo Costruttori ma solo per scaramanzia.

Wolff ammette: "Il destino di Russell nelle mani Williams"
Carica lettore audio

Il caso Russell, anticipato dopo il Gran Premio dell’Eifel, non è una speculazione di mercato, ma un problema reale.

Il pilota della Williams nella conferenza stampa pre-Gran Premio dello scorso giovedì ha sorvolato sulla questione, mentre Toto Wolff ha ammesso che la possibilità di vedere il pilota inglese senza un volante nel prossimo Mondiale esiste.

Il team principal della Mercedes ha poi sottolineato quanto sia sentito il rischio Covid nel team campione del Mondo, confermando che tutti i ruoli chiave della squadra sono stati divisi in bolle differenti, mirando al minimo danno possibile in caso di contagio.

In merito al settimo titolo Mondiale costruttori, che potrebbe arrivare anche questo weekend se si concretizzassero circostanze favorevoli, Wolff si è invece chiuso a riccio: ogni commento è rimandato quando l’aritmetica renderà il tutto ufficiale.

Uno degli argomenti che finora ha tenuto banco in questo fine settimana è stato il futuro di Russell in Williams…
“Alla fine sarà una decisione della Williams. Conosciamo tutti le capacità di George, è una stella con un grande futuro davanti a sé e finora ha sempre battuto i compagni di squadra che ha avuto in Formula 1. A volte è in grado di tirare fuori qualcosa di speciale anche se è al volante di una monoposto non competitiva e credo che sia una grande risorsa per la squadra. Ma c’è anche una realtà finanziaria, e non sta a me giudicarla, quindi è assolutamente una decisione che prenderanno i nuovi proprietari della squadra valutando i programmi futuri”.

Ci sono stati contatti tra Williams e Mercedes per parlare del futuro di George?
“Sì, abbiamo toccato la questione riguardante George, ma alla fine, come ho detto, la decisione spetta a loro”.

La Mercedes è stata recentemente interessata da alcuni casi di positività Covid. Avete apportato qualche cambiamento alle vostre procedure?
“Siamo molto vigili e lo siamo sempre stati. Ci siamo preparati anche agli scenari peggiori, per fare solo un esempio, all'interno della squadra restiamo tutti nelle nostre bolle, non troverete mai persone di una nostra bolla sedute ad un tavolo con qualcun altro che non sia parte del gruppo".

"Abbiamo diviso le persone che consideriamo ‘cruciali’, nessuno degli ingegneri di gara trascorre del tempo con gli altri ingegneri in quel ruolo, abbiamo formato dieci gruppi separati che non entrano in contatto".

"Se osservate il nostro box, è stato aumentato lo spazio libero tra gli ingegneri di gara, nonostante ci fosse da tempo una parete di vetro per dividere le postazioni e lo stesso criterio è stato adottato nella stanza dove si svolgono i briefing”.

La vicenda di Lance Stroll è stata un po' un campanello d'allarme per la Formula 1. Come la vedi?
“In merito alle procedure attualmente in vigore per poter essere in pista, forse lasciano trascorrere troppi giorni tra il test Covid e l'ingresso al paddock. Penso che la cosa migliore sia abbinare il test che viene effettuato tre giorni prima del weekend di gara con un secondo da fare prima di entrare nel paddock, aumenterebbe la rete di sicurezza, poi se qualcuno si sente male o mostra sintomi, non deve avere accesso alla pista".

"A questo proposito, penso che ciò che ha fatto Lance sia stato pensato per proteggere la sua squadra. Non era chiaro se avesse sintomi specifici legati al Covid perché facevano ipotizzare un problema diverso, ma non è comunque entrato in contatto con nessuno ed ha subito preso l'aereo per tornare a casa. Credo sia un comportamento accettabile”.

Avete confermato di voler rinunciare da questo weekend al sistema DAS per prepararvi al prossimo anno, quando non sarà più consentito il suo utilizzo dal regolamento tecnico. Quanto vi ha aiutato questo sistema nella stagione in corso?
“L'abbiamo utilizzato in tutti i weekend di gara disputati finora, quindi è chiaro che per noi è stato un vantaggio. Non è qualcosa di magico che permette di farti vincere delle gare, ma uno strumento aggiuntivo che ha funzionato bene, ed ora abbiamo deciso di metterlo da parte visto che il prossimo anno non potremo averlo a disposizione”.

Possibilità di conquistare il settimo titolo Costruttori questo weekend?
“Nessuna possibilità!”

Allora possiamo dire che a Imola sarà probabile…
“Facciamo che ne parleremo dopo averlo conquistato. È come parlare cinque giri prima della fine della gara di chi salirà sul podio, è un cattivo… karma! Quando lo abbiamo fatto non siamo finiti sul podio, quindi risponderò in merito quando saremo certi di questo traguardo, e vi darà un ottimo riassunto di tutta la nostra stagione, promesso!”.

condivisioni
commenti
Retroscena sul crash Verstappen - Stroll
Articolo precedente

Retroscena sul crash Verstappen - Stroll

Prossimo Articolo

Ferrari: tre fondi diversi per risalire la china con la SF1000!

Ferrari: tre fondi diversi per risalire la china con la SF1000!
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Formula 1
23 gen 2022
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022