Williams salterà i test di Abu Dhabi: non ha la "mule car" per le 18"

La squadra di Grove è costretta a non partecipare ai due giorni di collaudo che seguiranno l'ultimo GP stagionale a Yas Marina: Dave Rosbson spiega che il team non dispone dell'indispensabile muletto adattato alle gomme ribassate, per cui rinuncerà ai test con i giovani piloti. Il responsabile dello sviluppo Williams però non teme che questa assenza possa pregiudicare la qualità della monoposto 2022.

Williams salterà i test di Abu Dhabi: non ha la "mule car" per le 18"

Nei test di due giorni che seguiranno il GP di Abu Dhabi a Yas Marina non ci sarà la Williams. Il team di Grove è stato l’unico che non ha partecipato ai collaudi di sviluppo che la Pirelli ha disposto per lo sviluppo delle nuove gomme da 18 pollici, per la semplice ragione che la squadra non ha approntato una “mule car”.

E, per lo stesso motivo, quindi, la Williams non parteciperà ai test che seguiranno l’ultimo GP della stagione nei quale i team, oltre a far girare i giovani piloti, potranno saggiare le gomme ribassate che sono state deliberate dalla FIA insieme al fornitore unico.

La squadra di Grove ha rinunciato a realizzare la “mule car” per ragioni finanziarie: la decisione quando era stata presa era stata adottata dalla vecchia proprietà, in un momento in cui c’è l’esigenza di procedere al massimo risparmio.

Dave Robson, ingegnere a capo dello sviluppo della Williams, ha dichiarato: “Purtroppo nei test di Abu Dhabi non ci saremo. Non abbiamo la “mule car” e questo ci impedirà di partecipare”.

Leggi anche:

Nel team sono oggi consapevoli che pagheranno uno scotto per non aver aderito ai test di sviluppo delle gomme da 18 pollici e ai collaudi di Abu Dhabi: il primo contatto con le ribassate avverrà solo in occasione dei primi test invernali a Barcellona.

“Sappiamo che avere una “mule car” sarebbe stato vantaggioso, ma non avevamo le risorse per realizzarla. Vorrà dire che scopriremo le nuove gomme nei test invernali, ma se la nuova macchina dovesse andare bene, allora potremo recuperare il gap velocemente. Quando inizierà la stagione 2022 non saremo troppo indietro…”.

La Pirelli dopo ogni test di sviluppo degli pneumatici da 18” ha inviato un report completo a tutti i team e all’inizio dell’anno aveva fornito alle 10 squadre le “gommine” per il lavoro in galleria del vento: i tecnici di Grove, quindi, hanno potuto lavorare in simulazione come tutte le altre squadre, ma non hanno mai avuto un feedback dai piloti sull’effettivo comportamento delle ribassate in pista.

condivisioni
commenti
F1 | Si vuole ridurre i treni di gomme in alcuni GP 2022
Articolo precedente

F1 | Si vuole ridurre i treni di gomme in alcuni GP 2022

Prossimo Articolo

Brawn: "Lavoriamo per migliorare la visibilità con la pioggia"

Brawn: "Lavoriamo per migliorare la visibilità con la pioggia"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021