F1, Williams: "Non mando il team in pista prima che sia sicuro"

Claire Williams teme che la Formula 1 possa perdere "diverse squadre" se non sarà in grado di correre quest'anno per le difficoltà create dal Coronavirus.

F1, Williams: "Non mando il team in pista prima che sia sicuro"

La pandemia del COVID-19 ha causato la cancellazione o il rinvio delle prime dieci gare della stagione 2020, che è destinata a colpire duramente le squadre per quanto riguarda il calo delle entrate economiche.

La F1 rimane fiduciosa di riuscire a completare un calendario di 15-18 gare, che inizierà in Austria all'inizio di luglio.

La Liberty Media ha già iniziato ad anticipare i pagamenti ai team per aiutarli dal punto di vista finanziario, visto che sono previste perdite anche legate agli introiti delle sponsorizzazioni.

Il mese scorso, Claire Williams aveva già spiegato che per la squadra di Grove è assolutamente fondamentale correre in questa stagione, perché il premio relativo alla posizione nel Mondiale Costruttori è fondamentale per garantire un futuro al team.

Il vice-team principal ha anche aggiunto che teme che la griglia di partenza possa perdere più di una squadra se non sarà possibile correre nel 2020.

Leggi anche:

"Ho paura che potremmo perdere non solo una o due squadre, ma diverse squadre se non torniamo a correre" ha detto Claire Williams in un'intervista a Sky Sports F1.

"Il modello finanziario del nostro sport prevede che tutti noi dipendiamo tanto dal budget che otteniamo in base ai risultati del Campionato Costruttori".

"Se lo perdiamo, insieme al fatto che le sponsorizzazioni al momento non garantiscono gli introiti tipici della Formula 1 , questo rendere incredibilmente difficile trovere i fondi per andare a correre".

La F1 sta lavorando ad un piano che ha chiamato "biosfera" per cercare di organizzare gare a porte chiuse in Europa durante l'estate, per garantire che non si diffonda il COVID-19 e mantenere tutti i partecipanti in sicurezza.

Claire Williams comunque ha sottolineanto di non essere disposta a mettere a rischio nessuno dei suoi dipendenti tornando a correre troppo presto.

"Bisogna soppesare la necessità di tornare a correre per garantire un futuro alla squadra con la necessità molto importante di garantire la sicurezza dei nostri collaboratori" ha detto. "Per me, alla fine, vincerà sempre la sicurezza dei miei ragazzi".

"Spero certamente che il nostro team non ne debba pagare il prezzo, ma la sicurezza del nostro personale, sia che si tratti di farlo tornare al lavoro a Grove o in pista, sarà assolutamente fondamentale".

"Di certo, non manderemo i nostri ragazzi in pista fino a quando non sarà opportuno farlo".

"So che il lavoro che la F1 sta facendo un grande lavoro. Ci stanno spendendo tempo ed energie per provare a riportarci a correre in sicurezza".

"Si assicureranno di mettere in atto tutte le norme di salute di cui abbiamo bisogno e si assicureranno che tutti noi faremo le cose nel modo giusto prima di farci tornare in pista".

condivisioni
commenti
Formula 1 2020: il calendario potrebbe avere nuovi circuiti
Articolo precedente

Formula 1 2020: il calendario potrebbe avere nuovi circuiti

Prossimo Articolo

Gilles Villeneuve: le sue auto di Formula 1

Gilles Villeneuve: le sue auto di Formula 1
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021