F1, Williams: "Non mando il team in pista prima che sia sicuro"

Claire Williams teme che la Formula 1 possa perdere "diverse squadre" se non sarà in grado di correre quest'anno per le difficoltà create dal Coronavirus.

F1, Williams: "Non mando il team in pista prima che sia sicuro"

La pandemia del COVID-19 ha causato la cancellazione o il rinvio delle prime dieci gare della stagione 2020, che è destinata a colpire duramente le squadre per quanto riguarda il calo delle entrate economiche.

La F1 rimane fiduciosa di riuscire a completare un calendario di 15-18 gare, che inizierà in Austria all'inizio di luglio.

La Liberty Media ha già iniziato ad anticipare i pagamenti ai team per aiutarli dal punto di vista finanziario, visto che sono previste perdite anche legate agli introiti delle sponsorizzazioni.

Il mese scorso, Claire Williams aveva già spiegato che per la squadra di Grove è assolutamente fondamentale correre in questa stagione, perché il premio relativo alla posizione nel Mondiale Costruttori è fondamentale per garantire un futuro al team.

Il vice-team principal ha anche aggiunto che teme che la griglia di partenza possa perdere più di una squadra se non sarà possibile correre nel 2020.

Leggi anche:

"Ho paura che potremmo perdere non solo una o due squadre, ma diverse squadre se non torniamo a correre" ha detto Claire Williams in un'intervista a Sky Sports F1.

"Il modello finanziario del nostro sport prevede che tutti noi dipendiamo tanto dal budget che otteniamo in base ai risultati del Campionato Costruttori".

"Se lo perdiamo, insieme al fatto che le sponsorizzazioni al momento non garantiscono gli introiti tipici della Formula 1 , questo rendere incredibilmente difficile trovere i fondi per andare a correre".

La F1 sta lavorando ad un piano che ha chiamato "biosfera" per cercare di organizzare gare a porte chiuse in Europa durante l'estate, per garantire che non si diffonda il COVID-19 e mantenere tutti i partecipanti in sicurezza.

Claire Williams comunque ha sottolineanto di non essere disposta a mettere a rischio nessuno dei suoi dipendenti tornando a correre troppo presto.

"Bisogna soppesare la necessità di tornare a correre per garantire un futuro alla squadra con la necessità molto importante di garantire la sicurezza dei nostri collaboratori" ha detto. "Per me, alla fine, vincerà sempre la sicurezza dei miei ragazzi".

"Spero certamente che il nostro team non ne debba pagare il prezzo, ma la sicurezza del nostro personale, sia che si tratti di farlo tornare al lavoro a Grove o in pista, sarà assolutamente fondamentale".

"Di certo, non manderemo i nostri ragazzi in pista fino a quando non sarà opportuno farlo".

"So che il lavoro che la F1 sta facendo un grande lavoro. Ci stanno spendendo tempo ed energie per provare a riportarci a correre in sicurezza".

"Si assicureranno di mettere in atto tutte le norme di salute di cui abbiamo bisogno e si assicureranno che tutti noi faremo le cose nel modo giusto prima di farci tornare in pista".

condivisioni
commenti
Formula 1 2020: il calendario potrebbe avere nuovi circuiti

Articolo precedente

Formula 1 2020: il calendario potrebbe avere nuovi circuiti

Prossimo Articolo

Gilles Villeneuve: le sue auto di Formula 1

Gilles Villeneuve: le sue auto di Formula 1
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Williams
Autore Luke Smith
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021