Vowles: "La livrea nera non incide sul raffreddamento"

Il tattico Mercedes spiega che a Brackley stanno cercando delle soluzioni ai problemi elettrici ai sensori che hanno minato l'affidabilità delle W11, impendendo ai piloti di salire sui cordoli come sarebbe necessario. Promosso il DAS.

Vowles: "La livrea nera non incide sul raffreddamento"

La Mercedes ha vinto il GP d’Austria con Valtteri Bottas, ma ha dovuto soffrire per portare a casa il quarto posto di Lewis Hamilton.

Le W11 hanno rivelato un potenziale tecnico inavvicinabile dagli avversari, ma sulle frecce nere sono emersi alcuni problemi di affidabilità sui quali i tecnici di Brackley stanno lavorando alacremente per evitare che i guai ai sensori registrati nel primo weekend di gara si possano ripetere anche nel prossimo, visto che lo scenario sarà sempre il Red Bull Ring.

James Vowles, tattico della Mercedes, ammette che c’è molto da lavorare…
“Abbiamo chiesto ai piloti di evitare per quanto possibile di salire in modo aggressivo sui cordoli, ma nel tempo sul giro voleva dire perdere almeno un paio di decimi a tornata. Tanto, troppo specie in regime da qualifica. Stiamo cercando delle soluzioni a un problema che si potrebbe rivedere nella prossima gara”.

Qualcuno ha sostenuto che la livrea nera possa aver contribuito a far crescere le temperature funzionali del motore e dei sistemi. C’è qualcosa di vero?
"No. Sotto al cofano motore in realtà c’è un rivestimento d'argento che è molto resistente al calore e che protegge la power unit indipendentemente dal calore della carrozzeria. Posso assicurare che non abbiamo visto variazioni di temperatura nel sistema di raffreddamento e nei radiatori o in altri impianti della monoposto a causa della nuova livrea”.

“Se proprio vogliamo essere pignoli potremmo dire che con una colore più chiaro ci sarebbe una maggiore rifrazione del calore,, ma la realtà è che ha effetti trascurabili o nessun effetto sulle temperature del nostro sistema ".

Con tutti i dati raccolti nella prima gara in Austria, ciò renderà più facile la preparazione del GP di Stiria?
"Sì, non c’è dubbio, abbiamo risposte migliori rispetto al tentativo di interpretare i dati dell’anno prima, come abbiamo fatto prima di venire qui. Quindi, abbiamo combinato le informazioni dei test invernali con quello che avevamo imparato dall'Austria nel 2019”.

“Ora, invece, disponiamo dei dati reali della W11, sia sul comportamento sui cordoli scassa macchine, sia sui problemi che abbiamo dovuto affrontare. Ma soprattutto abbiamo visto come si sono comportate le gomme nelle condizioni che abbiamo trovato”.

“Quello che sappiamo è che sarà molto improbabile avere domenica esattamente le stesse condizioni che abbiamo avuto nello scorso fine settimana. In effetti, ci sono previsioni di pioggia per il prossimo fine settimana. Per cui le condizioni meteo potrebbero essere completamente diverse”.

“Quindi ci troveremo a lavorare con condizioni che potranno mutare di cinque o dieci gradi, per cui i piloti potrebbero migliorare le loro prestazioni rispetto allo scorso weekend. Tutti cercheranno di ottimizzare i pacchetti che hanno portato a Spielberg. Noi non porteremo novità, ma sfrutteremo meglio ciò che avremo a disposizione”.

“Nello specifico cercheremo di migliorare l'affidabilità: ogni ora a nostra disposizione ci dedicheremmo a quello".

Il sistema DAS ha funzionato come avevate previsto?
“E’ stato messo in discussione ma alla fine ha corso. Questo è stato un risultato fantastico per tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto per diversi mesi. Ha funzionato come avremmo sperato: i piloti lo hanno usato in tutto il weekend dalle libere alla gara.

“La verità è che non se ne può conoscere il pieno potenziale se non lo si utilizza su più circuiti: ora sappiamo come va qui, ma è un sistema ancora tutto da scoprire su altre piste. Finora siamo molto contenti di come ha funzionato”.

condivisioni
commenti
Abiteboul: "Alonso non farà FP1 e non mette in dubbio l'Academy"
Articolo precedente

Abiteboul: "Alonso non farà FP1 e non mette in dubbio l'Academy"

Prossimo Articolo

Honda: salvati i motori di Verstappen e Albon

Honda: salvati i motori di Verstappen e Albon
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021