Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

F1 | Vietati i trucchetti per non mostrare le novità

I team di Formula 1 non potranno più utilizzare un ingegnoso trucco per tenere i loro ultimi segreti tecnici lontani dagli occhi indiscreti dei rivali e dei media prima dell'inizio delle prove.

I meccanici con le vetture nel Parco Chiuso

Nel tentativo di rendere la F1 più aperta ai media ed ai fan, l'anno scorso la FIA ha introdotto nuove procedure per aumentare la trasparenza sugli ultimi sviluppi apportati ad ogni gara.

Nell'ambito della revisione dei regolamenti sportivi, i team devono ora comunicare alla FIA, prima di ogni weekend di Gran Premio, tutti i nuovi "componenti ed assemblaggi aerodinamici e di carrozzeria più importanti" che si intendono utilizzare.

Ma oltre a dover spiegare per iscritto cosa hanno fatto, il regolamento obbliga anche i team a mostrare queste parti prima dell'inizio delle prime prove libere per quella che è diventata una sessione di "show and tell".

Durante una finestra designata prima delle FP1 del venerdì, i team dovrebbero mettere a disposizione le loro vetture fuori dall'area box designata, dove i media potranno vedere da vicino le nuove parti.

Tuttavia, nel corso del 2022 ci sono stati momenti in cui i team hanno messo in atto un trucchetto furbo per cercare di non mostrare troppo dei loro progetti.

Se le parti erano montate solo su una vettura per le prime prove, a volte alcune squadre tenevano quella monoposto nel garage, dove le novità non potevano essere notate, e tiravano fuori la versione più standard per mostrarla al pubblico.

Fernando Alonso, Aston Martin AMR23, Zhou Guanyu, Alfa Romeo C43, Lando Norris, McLaren MCL60 in the pit lane

Fernando Alonso, Aston Martin AMR23, Zhou Guanyu, Alfa Romeo C43, Lando Norris, McLaren MCL60 in the pit lane

Photo by: Sam Bloxham / Motorsport Images

Questa pratica andava contro l'intenzione del regolamento di mettere in mostra le ultime novità tecnologiche, e la FIA ha risposto per la stagione 2023.

Nei regolamenti rivisti, pubblicati prima della prima gara in Bahrain, la FIA ha chiarito che i team devono esporre le parti più recenti sulla vettura che viene esposta fuori dal box.

Le nuove regole stabiliscono che: "Se solo una vettura monta i principali componenti aerodinamici e di carrozzeria che non sono stati utilizzati in una precedente competizione o nel TCC (test delle vetture attuali) e che sono destinati ad essere utilizzati nella competizione, questa vettura deve essere quella esposta ai media".

Oltre all'obbligo per i team di spiegare gli sviluppi delle loro vetture, la FIA si è mossa anche per garantire una maggiore visibilità in termini di progressi del motore.

Il regolamento sportivo prevede che ogni costruttore di auto debba tenere un briefing una volta all'anno per parlare del proprio motore.

"Ogni costruttore di power unit registrato deve essere disponibile in una gara durante la stagione per tenere una presentazione ai media della durata di almeno 30 minuti", si legge nel regolamento.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Marko: "RB19 più equilibrata e adatta a entrambi i piloti"
Prossimo Articolo Clamoroso: Aramco finanzia i motori Renault e Geely per l'e-fuel

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia