Vettel: "Il Motorsport regala emozioni contrastanti"

Il tedesco ha centrato la seconda vittoria della sua carriera con la Ferrari dopo una partenza fulminante

Sebastian Vettel ha centrato a Budapest, sul tracciato dell'Hungaroring, il secondo successo della sua carriera al volante di una Ferrari. Un segno del destino, dopo la recente scomparsa di Jules Bianchi che ancora scuote gli animi di piloti e addetti ai lavori della Formula 1.

Il pilota tedesco ha centrato in Ungheria il quarantunesimo successo della carriera, raggiungendo nella classifica dei pluri vincitori del Circus il tre volte campione del mondo Ayrton Senna. Vettel ha compiuto una partenza straordinara, approfittando inoltre delle titubanze delle Mercedes passando Hamilton all'esterno e resistendo al ritorno di Nico Rosberg. 

Il resto della corsa è stata una sorta di passerella per il quattro volte iridato, che ha temuto per la sua prima posizione solo dopo l'ingresso della Safety Car al giro 44, che ha di fatto eliminato tutto il vantaggio che aveva nei confronti della W06 Hybrid di Nico Rosberg. Nonostante ciò, Sebastian è riuscito a mantenere la testa della corsa sino al traguardo, mandando in visibilio il box della Scuderia di Maranello. 

"Questa è stata una settimana davvero molto dura", ha dichiarato Vettel al termine della gara. "Questa vittoria la dedico a Jules. Sappiamo bene cosa abbiamo dovuto affrontare negli ultimi giorni. Sapevamo inoltre che Jules sarebbe arrivato a Maranello prima o poi e per questo fa anche più male. Per me è stata una gara difficile, avevo molti pensieri per la testa, però è andato tutto bene".

"Siamo riusciti a fare una gran partenza, ma poi eravamo in possesso di un gran passo ed è stata una grande vittoria. L'entrata della Safety Car nella seconda parte di gara non ci ha certo aiutato, è stato un momento di confusione, ma ce l'abbiamo fatta. Per fortuna che Rosberg non ha montato le Soft, perché sarebbe stato difficile difendere la posizione, ma alla fine anche con le Medium abbiamo mostrato di avere un buon passo".

"Il Motorsport può essere fantastico e crudele in pochissimo tempo. Regala gioie e dolori come in questa settimana. Martedì, il giorno del funerale, è stato uno dei più difficili della mia vita. Oggi è stata invece una grande soddisfazione. Le sensazioni sono molto differenti", ha concluso il vincitore del Gran Premio d'Ungheria. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Ungheria
Circuito Hungaroring
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie