Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Formula 1 GP d'Austria

F1 | Tsunoda si scusa, ma viene multato per gli insulti via radio

Il pilota della Racing Bulls si è scusato per i commenti offensivi che ha fatto via radio durante le qualifiche del Gran Premio d'Austria.

Yuki Tsunoda, Visa Cash App RB F1 Team

Yuki Tsunoda, Visa Cash App RB F1 Team

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Yuki Tsunoda è stato multato di 40.000 euro per aver usato dei commenti offensivi via radio durante le qualifiche del Gran Premio d'Austria di Formula 1.

Verso la fine della Q1 al Red Bull Ring, Tsunoda è stato superato in pitlane da Zhou Guanyu della Sauber ed ha reagito dicendo via radio: "Questi ragazzi sono dei ritardati del cazzo".

Le osservazioni sono state portate all'attenzione dei commissari di gara della FIA, che hanno comminato a Tsunoda una multa di 40.000 euro per aver violato il Codice Sportivo Internazionale. La metà della multa è sospesa per il resto del 2024, a condizione che non si verifichino altre infrazioni simili.

Nel verdetto, i commissari sportivi hanno dichiarato che Tsunoda si è scusato durante l'udienza e ha detto di non essersi reso del tutto conto che il suo linguaggio era inappropriato, ma i commissari hanno comunque ritenuto che avesse violato il codice.

I commissari hanno scritto: "Durante la Q1, quando la vettura 22 era in coda nella corsia di sorpasso e un'altra vettura si è inserita nella corsia di sorpasso davanti a lui, il pilota ha rilasciato una dichiarazione attraverso la radio del team usando un linguaggio offensivo".

"Durante l'udienza, il pilota si è scusato molto e ha spiegato che, non essendo l'inglese la sua prima lingua, fino a dopo la sessione non era a conoscenza del significato delle parole usate nella lingua inglese".

"Ha detto di essere rimasto inorridito quando l'ha saputo. Ha sostenuto che la sua comprensione delle parole era diversa, ma ha riconosciuto che questo non deve essere considerato una scusa per quello che ha fatto".

"I commissari apprezzano l'onestà del pilota, ma sottolineano che le parole usate sono offensive e del tutto inappropriate. L'aver usato tali parole su una piattaforma a disposizione del pubblico è stato un comportamento scorretto, come definito dall'articolo 20 del Codice sportivo internazionale".

Yuki Tsunoda, RB F1 Team VCARB 01

Yuki Tsunoda, RB F1 Team VCARB 01

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Poiché Tsunoda è stato sincero e si è offerto di scusarsi pubblicamente, i commissari sportivi hanno deciso di convertire metà della multa in una sanzione sospesa.

"Considerando le circostanze, i commissari stabiliscono che è necessaria una multa severa, ma tengono anche conto del genuino rimorso del pilota e della sua offerta di presentare scuse pubbliche, e per queste ragioni decidono di sospendere parte della multa inflitta", hanno scritto.

L'articolo 20 dell'ISC definisce la cattiva condotta verbale come "l'uso generale di un linguaggio... offensivo, insultante, grossolano, scortese o abusivo e che potrebbe ragionevolmente essere considerato o percepito come grossolano o scortese o come causa di offesa, umiliazione o inappropriato".

Tsunoda ha subito pubblicato le scuse sul suo account Instagram, scrivendo la seguente dichiarazione:

"Volevo porgere grandi scuse per quello che ho detto oggi alla radio. Ovviamente non l'ho detto intenzionalmente e ho completamente frainteso il suo esatto significato. Ora ho capito meglio il significato di questa parola e mi scuso molto per quello che ho detto. Questo tipo di linguaggio non ha posto e non è tollerato e per questo mi dispiace".

Il pilota giapponese partirà dal 14° posto nel Gran Premio d'Austria dopo essere stato eliminato in Q2.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Norris: "Ero al limite, serve qualcosa in più per battere Max"
Prossimo Articolo F1 | McLaren: quel ricciolo che estremizza il flusso della MCL38

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia