Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Prove Libere 1 in
16 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
60 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
74 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
95 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
109 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
137 giorni
05 set
Gara in
144 giorni
12 set
Gara in
151 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
165 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
178 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
193 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
200 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
242 giorni

Tsunoda: "Seguendo Alonso ho imparato alcune cose"

Il giapponese al debutto in F1 con l'AlphaTauri ha conquistato i suoi primi due punti iridati. Yuki si è reso protagonista di bei sorpassi a Sakhir e cu ha tenuto a sottolineare come abbia curato quello su Alonso: "Mio padre era un tifoso dello spagnolo e avevo 7 o 8 anni quando lo vidi a Suzuka. In gara quando l'ho superato è stato emozionante, ma prima l'ho studiato e ho potuto osservare il suo stile che ho subito provato a copiare".

Tsunoda: "Seguendo Alonso ho imparato alcune cose"

Dopo Lewis Hamilton e Max Verstappen all’indomani del Gran Premio del Bahrain il pilota che ha attirato maggiore interesse è stato l’esordiente Yuki Tsunoda, e non solo in pista. Il menù offerto dal ventenne giapponese dell’Alpha Tauri è stato notevole: zero pressione, buon giro veloce, gara veloce e ben gestita, e i due punti finali che sono poi il bilancio complessivo della squadra di Faenza al termine della trasferta di Sakhir.

Al momento Tsunoda è in un mondo incantato, dove lotta in pista a stretto contatto con piloti che fino a pochi mesi fa erano i suoi eroi, e lo fa con rispetto ma senza grandi timori reverenziali. Nel Gran Premio di ieri al giro 26 ha infilato Fernando Alonso con una staccata impeccabile all’ingresso di curva ‘1’, e dopo la gara ha commentato la manovra facendo la differenza anche davanti ai microfoni.

“L’ultima volta che avevo visto Fernando era stata 12 o 13 anni fa, quando avevo 7 o 8 anni! Mio padre mi aveva portato a Suzuka ad assistere al Gran Premio, lui è un grande fan di Fernando, ama il suo stile di guida e questo mi ha portato a seguire la sua carriera".

"In gara… beh, quando l’ho superato è stato un po' emozionante, ero vicino alla sua monoposto ma non vicinissimo, ma sapevo che era Fernando e mi potevo fidare, così ho ritardato la frenata. È stato un momento anche… emotivo, un po' mi dispiaceva, così ho staccato all’interno tenendo e istintivamente ho tenuto il massimo spazio possibile tra la mia e la sua vettura. Ovviamente non eravamo a parità di macchina, e alla fine sono stato felice di averlo passato”.

“Nei giri che ho percorso alle sue spalle ho osservato il suo stile di guida – ha proseguito Tsunoda – ho visto come impostava ogni curva in ingresso e uscita, e dopo averlo superato ho provato a copiare alcune cose che gli avevo visto fare poco prima e… mi sono trovato meglio. Anche se guidiamo monoposto differenti credo che si presenteranno altre occasioni in cui potrò osservarlo da vicino, fermo restando che da parte mia spero di partire il più avanti possibile”.

Tsunoda ha poi analizzato il suo weekend, sottolineando anche gli aspetti su cui dovrà lavorare: “Sono ovviamente contento ed orgoglioso di aver concluso il weekend in zona punti, era davvero tanto tempo che un pilota giapponese non terminava un Gran Premio nella top-10. Ma sono contrariato con me stesso per la gestione del primo giro, sono stato eccessivamente cauto per assicurarmi di non danneggiare la monoposto, e questo approccio mi è costato diverse posizioni".

"Poi per risalire ho dovuto usare molto le gomme, quindi la mia non è stata una prestazione al cento per cento, ma devo dire che sono felice del risultato finale considerando anche il non essere riuscito ad entrare in Q3 con le gomme medie”.

condivisioni
commenti
Minardi: “Vettel non pervenuto, deve guardarsi allo specchio!”

Articolo precedente

Minardi: “Vettel non pervenuto, deve guardarsi allo specchio!”

Prossimo Articolo

Ecco come Perez ha salvato il suo debutto in Red Bull in Bahrain

Ecco come Perez ha salvato il suo debutto in Red Bull in Bahrain
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Post-gara
Location Bahrain International Circuit
Piloti Yuki Tsunoda
Team AlphaTauri
Autore Roberto Chinchero
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top

Dodicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la seconda di 3 puntate sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
12 apr 2021
F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola Prime

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola

Anche nel 2021, Imola è inclusa nelle tappe di un Mondiale di Formula 1. Un tracciato ricco di storia. Una storia, che merita di essere raccontata e ricordata...

Formula 1
12 apr 2021
Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld Prime

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld

L'ascesa di Kimi Raikkonen come stella della Formula 1 fin dagli albori rimane una delle leggendarie storie del 2001, ma le sue imprese hanno avuto un impatto indesiderato sulle prospettive del suo compagno di squadra in Sauber. Vent'anni dopo il suo primo podio in F1 al GP del Brasile, ecco come Iceman ha influito sulla carriera di Nick Heidfeld.

Formula 1
11 apr 2021
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Formula 1
11 apr 2021
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Formula 1
10 apr 2021
Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021