Track limit: 125 tempi cancellati. Cosa succederà in gara?

Il collegio dei commissari sportivi ha annullato i tempi di tutti i giri nei quali i piloti hanno superato i limiti della pista alla Curva 1 e alla Curva 4 e sono fioccati provvedimenti a raffica. Ma cosa succederà domani in qualifica e, soprattutto, in gara nelle curve che sono cieche? I piloti ne vogliono parlare durante il briefing...

Track limit: 125 tempi cancellati. Cosa succederà in gara?

Centoventicinque tempi cancellati in due ore e mezza di attività in pista. Un numero che dice molto sui track limit posti all’uscita di curva 1 e curva 4 del circuito di Algarve e che darà il via ad un confronto nel briefing dei piloti in corso stasera.

Il meccanismo è semplice: due sensori affogati nell’asfalto segnalano ogni passaggio di una monoposto oltre la linea definita come ‘invalicabile’ e scatta la sanzione, ovvero tempo cancellato.

In alcuni casi il sistema di controllo è necessario per mettere un limite alle traiettorie eccessivamente esterne che possono innescare problemi di sicurezza, ma quando si viaggia alla media di cinquanta provvedimenti per ora (come oggi a Portimao) forse è il caso che anche il collegio dei commissari sportivi faccia una riflessione, soprattutto in vista delle qualifiche di domani.

I piloti dopo la sessione FP2 non hanno rilasciato dichiarazioni particolari in merito alla faccenda, preferendo probabilmente affrontare l’argomento nel loro briefing, ma i team-radio di alcuni di loro sono stati molto esplicativi.

Romain Grosjean non ha nascosto i suoi dubbi, così come Pierre Gasly, mentre Max Verstappen ha avuto bisogno di un ripasso da parte del suo ingegnere su cosa è permesso fare e cosa no.

Ma più che i provvedimenti presi nelle due sessioni di prove completate oggi (nelle prove libere l’unica sanzione è la cancellazione del tempo) a preoccupare è soprattutto cosa potrà accadere in qualifica ed in gara.

Nel primo caso la cancellazione del tempo diventa cruciale, mentre in corsa dopo tre avvertimenti si rischia di incappare nella bandiera ‘bianco nera’ come ultimo avvertimento prima della temuta bandiera nera che comporta l’esclusione dalla gara.

condivisioni
commenti
Bottas detta il passo, Hamilton si perde e la Ferrari si ritrova
Articolo precedente

Bottas detta il passo, Hamilton si perde e la Ferrari si ritrova

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP del Portogallo

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP del Portogallo
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021