Tost: "Possiamo fare meglio dell'anno scorso"

Il team principal AlphaTauri elogia il lavoro di ottimizzazione svolto dai tecnici diretti da Jody Eggington: il manager austriaco è molto fiducioso per quello che potranno fare Gasly e Tsunoda con la AT02 spinta dal nuovo motore Honda.

Tost: "Possiamo fare meglio dell'anno scorso"

L’Alpha Tauri è stata una delle sorprese dello scorso campionato Mondiale di Formula 1. L’exploit della vittoria nel Gran Premio d’Italia è stato l’apice del 2020, ma oltre al trionfo monzese di Pierre Gasly la squadra di Faenza ha confermato un cambio di passo importante.

Il record di punti, una performance che in molte gare è stata all’altezza di Renault, McLaren e Racing Point, e la consapevolezza di poter contare su basi solide per crescere in modo autonomo, mantenendo (ovviamente) il legare con la Red Bull, ma con una propria personalità ed un modus operandi più italiano.

Il team principal, Franz Tost, non è il tipo di persona che si siede sugli allori, ed è già proiettato da tempo sugli obiettivi della stagione 2021, un passaggio importante per la squadra per consolidare, e provare a migliorare, quanto ottenuto lo scorso anno.

Tost è una persona esigente, e proprio per questo colpisce il suo moderato ottimismo, con parole di stima per lo staff tecnico, la Honda e il suo tandem di piloti, un fronte sul quale traspaiono grande fiducia in Pierre Gasly ed anche delle aspettative importanti sul rookie Yuki Tsunoda, che sembra aver già conquistato la fiducia della squadra.

La prima stagione con la denominazione Scuderia AlphaTauri è stata molta buona: la squadra ha conquistato il suo maggior punteggio di sempre, il record di 10 gare di fila a punti e concludendo nella top-10 in 15 delle 17 gare disputate. Anche se il team puntava a una posizione finale più alta nel Campionato Costruttori, sei soddisfatto di quanto ottenuto?
“Abbiamo avuto una stagione abbastanza buona nel nostro primo anno come Scuderia AlphaTauri, migliorando sotto molti aspetti. Il dipartimento aerodinamico ha confermato dei buoni passi avanti nella giusta direzione, ma anche l'ufficio di progettazione ha migliorato tutte le procedure per snellire il flusso di lavoro e raggiungere gli obiettivi in modo migliore e con tempistiche inferiori".

"Dal punto di vista operativo, abbiamo fatto ancora una volta un grande passo in avanti come, ad esempio, sul fronte pit stop, che si sono confermati molto veloci aiutandoci ad ottenere i risultati che abbiamo raggiunto. Grazie a questo lavoro siamo stati in grado di raggiungere il momento massimo del nostro 2020 a Monza, con la prima vittoria di Pierre Gasly".

"Per migliorare non dobbiamo però non dimenticare che ci siamo ritirati quattro volte, tre delle quali per problemi di affidabilità ed una a causa di un incidente in cui è stato coinvolto Pierre, il che significa che abbiamo perso quattro occasioni per incrementare il nostro punteggio".

"Dobbiamo lavorare per evitare di trovarci in certe situazioni, quindi c'è ancora da fare, ma la squadra si sta concentrando per prepararsi al meglio in vista della stagione 2021. Spero che la nuova macchina si confermerà buona come nelle nostre aspettative, perché se i nostri piloti avranno a disposizione una monoposto competitiva penso che potremo avere una stagione ancora migliore della scorsa”.

A proposito di piloti, quest'anno avrete uno esperto come Pierre, entrato nel club prestigioso dei vincitori di Gran Premi, che conosce molto bene le dinamiche della squadra. Insieme a lui ci sarà un esordiente assoluto come Yuki Tsunoda, arrivato in F1 dopo solo un anno in F2, ed avrà sicuramente molto da imparare...
“Credo che nella stagione che si appresta ad iniziare gestiremo un'interessante coppia di piloti, con un curriculum ed esperienza differenti. Penso che Pierre sia oggi uno dei piloti più forti presenti in Formula 1, con una conoscenza tecnica che gli permette di ottenere il meglio dalla monoposto".

"Pierre è nel team da un po' di tempo, quindi conosce tutte le procedure e il nostro modo di lavorare, e credo che sarà un buon leader, aiutando Yuki nella sua crescita. Sa come vincere una gara, come ha dimostrato l'anno scorso a Monza, e se gli forniamo una macchina competitiva, mi aspetto che possa raggiungere risultati importanti in questa stagione".

"Poi, abbiamo Yuki, che è arrivato terzo lo scorso anno nel Campionato di Formula 2 e guardando le sue corse devo dire che ha fatto un lavoro fantastico, vincendo gare e mostrando una grande sicurezza in molti sorpassi davvero impressionanti. Yuki ha già completato alcuni test con noi al volante di una Formula 1, e sono convinto che inizierà nel migliore dei modi la sua carriera in F1, grazie alla sua velocità naturale e al suo talento”.

Leggi anche:

Come è maturata la decisione di questo tandem di piloti?
“Abbiamo puntato su Pierre e Yuki nel 2021 perché la filosofia della Scuderia AlphaTauri è ancora quella di dare ai giovani piloti del programma Red Bull Junior l'opportunità di entrare in Formula 1 ed essere seguiti nella loro crescita, questo è il motivo per cui Yuki ha avuto questa chance".

"Come ho detto Pierre è un pilota esperto, che potrà aiutare il nostro rookie giapponese a crescere il più velocemente possibile, ma questo non ci preclude di poter puntare subito a buoni risultati. Penso che questa coppia sia il miglior scenario possibile per raggiungere entrambi i nostri obiettivi e sono fiducioso che abbiamo tutto per centrarli”.

Quale sarà concretamente il vantaggio di cui godrà Yuki dall'avere Pierre come compagno di squadra?
“Pierre è un pilota molto qualificato e ora ha anche l'esperienza necessaria per essere un leader nel team, ogni pilota si confronta con il proprio compagno di squadra, quindi migliore è quest'ultimo, più sei spinto a migliorare te stesso. Yuki può imparare molto da Pierre in tutti gli aspetti, ad esempio confrontando i tempi sul giro, l'assetto della vettura, le traiettorie e tanti altri parametri".

"È un aspetto molto importante, specialmente su quelle piste sulle quali Yuki non ha mai corso, perché se hai un compagno di squadra forte ed esperto puoi confrontare molti parametri diversi che ti aiutano a trovare la giusta direzione e a migliorare le tue prestazioni”.

Quella di Tsunoda è una scelta che parte da lontano?
“Quando guidava nel campionato giapponese di Formula 4 è stato selezionato dalla Honda, e da quel momento lo ha supportato fino al suo ingresso (nel 2019) nel programma Red Bull Junior. Si è trasferito in Europa per correre in Formula 3, e nel 2020 ha fatto il salto in Formula 2. Ci aspettiamo che la sua curva di apprendimento sia piuttosto ripida, dovrebbe essere in grado di ottenere delle buone prestazioni in tempi abbastanza brevi".

"Abbiamo ovviamente messo in conto delle cadute, questo fa parte del programma di sviluppo, ma ciò che è davvero straordinario da parte sua è il controllo della macchina, la sua forza in frenata e la sua velocità nelle curve veloci. Se continua il suo percorso di apprendimento, confermando ciò che ci ha fatto vedere nei test di Imola ed Abu Dhabi, sono sicuro che vedremo delle gare fantastiche”.

Il 2021 sarà l'ultimo anno della Honda in F1. Che aspettative hai in merito agli sviluppi che porteranno in pista?
“È un peccato pensare che Honda si fermi alla fine di questa stagione, perché gli ingegneri di Sakura hanno fatto un lavoro fantastico negli ultimi anni, e oggi la loro Power Unit ha raggiunto un livello di competitività davvero alto senza andare a scapito dell’affidabilità. Quest'anno avremo a disposizione un ulteriore sviluppo della power unit, e mi aspetto che questo sarà un importante aiuto nel miglioramento delle prestazioni sia della Scuderia AlphaTauri che della Red Bull Racing”.

È stato annunciato che Red Bull Powertrains acquisirà la tecnologia Power Unit di Honda all'inizio del 2022. Cosa significa questo per il futuro della Scuderia AlphaTauri?
“Honda ha investito instancabilmente e intensamente nella tecnologia ibrida per riuscire ad ottenere una Power Unit molto competitiva come quella attuale. Il nostro rapporto è sempre stato molto costruttivo ed anche piacevole, ed è per questo che la loro decisione di ritirarsi alla fine del 2021 è stata piuttosto difficile da accettare per tutti i componenti del team".

"Poi è arrivata una notizia molto buona, e siamo molto lieti di sapere che questa collaborazione non finirà, poiché dall'inizio del 2022 continueremo a utilizzare la tecnologia Honda Power Unit attraverso la neonata Red Bull Powertrains".

"Ringrazio la FIA e il Management della Formula 1, insieme a tutti i team, per aver concordato all'unanimità il congelamento del motore dall'inizio del prossimo anno, un’opportunità che ci ha permesso di poter finalizzare questo accordo. Crediamo che questa sia la migliore soluzione per il futuro di AlphaTauri e Red Bull Racing, ma al momento siamo anche molto motivati ad ottenere i migliori risultati possibili nell'ultima stagione di Honda in questo sport”.

Com'è stato il primo anno di collaborazione con AlphaTauri?
“Abbiamo un rapporto fantastico e collaboriamo a stretto contatto. Le nostre filosofie sono abbastanza simili, ovvero lavorare con l’obiettivo di raggiungere il massimo possibile in funzionalità e innovazione. Nella nostra squadra prestiamo molta attenzione allo sviluppo della monoposto, puntando sempre all'alta tecnologia e all'innovazione, cerchiamo costantemente nuovi modi per migliorare, cosa che anche AlphaTauri fa con i propri prodotti. Il nostro modo di pensare è molto simile, il che rende il nostro lavoro di squadra davvero facile”.

C'è qualcos'altro che vorresti dire?
“Nel 2020 la Scuderia AlphaTauri è stata una squadra che si è confermata a metà griglia, combattendo con successo contro altre squadre come McLaren, Renault e Racing Point, e il nostro obiettivo per quest'anno è quello di essere costantemente al vertice di questo gruppo di squadre. Per raggiungere questo traguardo dobbiamo evitare di avere problemi di affidabilità e puntare a terminare tutte le gare in zona punti. Questo potrà accadere solo se non commetteremo errori, quindi dovremo essere concentrati al 100% sul nostro lavoro, gara dopo gara, dentro e fuori dalla pista, perché i nostri avversari diretti sono molto agguerriti. Faremo del nostro meglio per offrire un spettacolo entusiasmante a tutti i fan della Formula 1, e ovviamente spero davvero di rivedere presto le tribune piene di pubblico”.

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
1/28

Foto di: AlphaTauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
2/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
3/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
4/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
5/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
6/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Yuki Tsunoda, Pierre Gasly, Alpha Tauri
Yuki Tsunoda, Pierre Gasly, Alpha Tauri
7/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Confronto AlphaTauri AT02 e AT01
Confronto AlphaTauri AT02 e AT01
8/28

Foto di: Red Bull Content Pool

Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
9/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
10/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
11/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Pierre Gasly, Alpha Tauri
Pierre Gasly, Alpha Tauri
12/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Pierre Gasly, Alpha Tauri
Pierre Gasly, Alpha Tauri
13/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Pierre Gasly, Alpha Tauri
Pierre Gasly, Alpha Tauri
14/28

Foto di: Scuderia Alpha Tauri

Alpha Tauri AT02
Alpha Tauri AT02
15/28

Foto di: AlphaTauri

Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
16/28

Foto di: AlphaTauri

Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, Alpha Tauri
17/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
18/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
19/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
20/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
21/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
22/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
23/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
24/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
25/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
26/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
27/28

Foto di: AlphaTauri

AlphaTauri AT02
AlphaTauri AT02
28/28
condivisioni
commenti
F1 2021: Pirelli svela le scelte di gomme per tutti e 23 i GP!
Articolo precedente

F1 2021: Pirelli svela le scelte di gomme per tutti e 23 i GP!

Prossimo Articolo

Tanabe: "Utilizziamo il motore Honda previsto per il 2022"

Tanabe: "Utilizziamo il motore Honda previsto per il 2022"
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021