Torna Whitmarsh in Aston Martin Performance Technologies

Dal 1 ottobre l'ex responsabile di McLaren assumerà il ruolo di amministratore delegato del gruppo Aston Martin Performance Technologies. Martin sarà a capo del progetto di F1 e delle altre attività racing per creare un filo diretto che permetta il traasferimento tecnologico verso il prodotto di serie.

Torna Whitmarsh in Aston Martin Performance Technologies

A partire dal prossimo 1 ottobre Martin Whitmarsh sarà operativo nel ruolo di amministratore delegato del gruppo Aston Martin Performance Technologies.

Il nuovo assetto societario voluto da Lawrence Stroll vedrà Whitmarsh al timone sia delle attività della squadra di Formula 1 che di altri progetti ‘racing’ che prenderanno forma nel tempo, il tutto creando un filo diretto per il trasferimento della tecnologia sviluppata in pista al settore industriale.

Whitmarsh ha lasciato la Formula 1 a tempo pieno nel 2014, anno ha interrotto la sua storica collaborazione con la McLaren (iniziata nel 1989), un percorso che attraverso vari ruoli lo aveva portato alla direzione della squadra di Formula 1.

Sotto la sua guida la McLaren ha diversificato le attività commerciali al di fuori della Formula 1, dando vita ai programmi McLaren Automotive e McLaren Applied Technologies. Il sessantatreenne ingegnere britannico durante la sua permanenza in McLaren ha raccolto più di cento vittorie, e dal 2000 in poi ha avuto un ruolo attivo anche nel programma junior che ha portato all’approdo nel team di Lewis Hamilton.

“Sono molto lieto di annunciare che Martin si unirà a noi come Group Chief Executive Officer della nuova Aston Martin Performance Technologies a partire dal 1 ottobre 2021 – ha commentato Lawrence Stroll – avrà un’importante responsabilità, mi assisterà e mi supporterà nella definizione della nuova direzione strategica per Aston Martin Performance, compreso l'obiettivo cruciale di guidare la trasformazione del team Aston Martin di Formula 1 in un'organizzazione vincente entro i prossimi quattro o cinque anni”.

“Martin ha una lunga carriera di alto profilo, ricca di successi – ha concluso Stroll - che abbraccia i settori degli sport motoristici, aerospaziale, marino e delle energie rinnovabili. Inoltre, è una delle poche persone ad avere un curriculum da vincente in Formula 1, quindi è la persona ideale per collaborare con me e con tutto il nostro staff dirigenziale per guidare la squadra al successo sia in pista che fuori”.

“Sono molto contento di questa opportunità che mi ha offerto Lawrence – ha commentato Whitmarsh – lo conosco e apprezzo come opera da molti anni, e sono sempre stato estremamente colpito dal suo formidabile senso degli affari e dalla sua ambizione apparentemente inesauribile".

"Allo stesso modo, ho sempre rispettato il ‘Team di Silverstone’, se così posso chiamarlo, che ha avuto qualcosa di speciale anche nelle sue denominazioni precedenti, e ora ha l’opportunità di fare un salto in avanti molto importante. L’obiettivo di Lawrence è chiaro, vuole che questa squadra possa crescere fino ad arrivare ad aggiudicarsi il massimo traguardo possibile, ovvero vincere campionati Mondiali, e non avrei sposato questo progetto se non fossi stato convinto che si tratta di un obiettivo del tutto realizzabile. So cosa serve per vincere in Formula 1 e intendo fare tutto il possibile per assicurarmi che la nostra squadra diventi l'operazione vincente che Lawrence”.

condivisioni
commenti
Albon: ecco perché ha scelto la Williams e non l'Alfa Romeo
Articolo precedente

Albon: ecco perché ha scelto la Williams e non l'Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Mercedes: il roll bar di Lewis ha retto perfettamente

Mercedes: il roll bar di Lewis ha retto perfettamente
Carica commenti
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021