Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia

F1 | Test Pirelli: Sainz al Mugello sulla SF-24, Bearman s'allena

Nella seconda giornata che la Scuderia ha dedicato al fornitore unico per lo sviluppo delle gomme 2025 è stato il turno dello spagnolo che ha coperto 135 giri. In parallelo alla SF-24, fuori dal programma Pirelli, ha girato anche la F1-75 con l’inglese che ha preparato la FP1 con la Haas a Barcellona.

Carlos Sainz, Ferrari SF-24 al Mugello per i Test Pirelli

Seconda e ultima giornata di test Pirelli per la Ferrari al Mugello. La squadra del Cavallino oggi ha schierato Carlos Sainz sulla SF-24 destinata allo sviluppo delle gomme 2025 del mono fornitore milanese. Lo spagnolo ha completato il programma previsto dei tecnici della Bicocca mettendo insieme 135 giri, pari a 707 km, vale a dire più di due GP.

Il madrileno ha ripreso confidenza con la pista toscana dove non si è più corso un GP dal 2020, collaborando nella definizione di mescole e costruzioni più adatte a limitare il fenomeno del surriscaldamento sulle gomme che la F1 adotterà l’anno prossimo in vigenza di un regolamento che non è destinato a cambiare.

“Innanzitutto, voglio ringraziare ancora una volta la Scuderia Ferrari HP per la collaborazione prestata in questo test – ha commentato Mario Isola, Direttore di Pirelli Motorsport –. Siamo in una fase molto intensa della stagione e averci di nuovo supportato anche con la presenza dei due piloti titolari rappresenta un impegno importante. Per noi sono stati due giorni molto proficui su un tracciato bellissimo come quello del Mugello, un banco di prova molto probante per le gomme, vista la sua configurazione ricca di curve veloci e lunghe: lo scenario ideale per sperimentare le soluzioni di mescole più dure".

"I dati raccolti in questi 1.337 chilometri percorsi qui sono molto interessanti e ci permetteranno di cominciare a restringere il campo delle soluzioni più efficaci, in modo da poter finalizzare le scelte nel corso dei prossimi mesi. Adesso il nostro programma dei test tornerà a sfruttare l’opportunità di girare sulle piste usate nei Gran Premi nei giorni successivi allo svolgimento degli eventi: proveremo infatti a Silverstone subito dopo il Gran Premio di Gran Bretagna e poi a Spa dopo il Gran Premio del Belgio”

I due giorni di collaudi sulla pista di Scarperia sono stati molto utili alla Pirelli, ma sono venuti buoni anche per la Scuderia dopo la deludente trasferta canadese conclusa con un doppio ritiro e zero punti per le classifiche iridate.

Il Mugello, in effetti, ha caratteristiche simili a quelle che la Ferrari incontrerà a Barcellona: oltre a un lungo rettilineo, l’impianto del Cavallino propone tutte le tipologie di curve che vedremo anche al Montmelò (pieghe lunghe e molto veloci come le Arrabbiate associate a varianti guidate). La due giorni alle porte di Firenze può essere venuta a pennello per ridare un po’ di entusiasmo a una squadra che ha subito una “doccia gelata” sull’isola di Notre Dame, dopo la vittoria di Charles Leclerc a Monte Carlo.

Charles Leclerc, Ferrari SF-24 ieri al Mugello per i test Pirelli

Charles Leclerc, Ferrari SF-24 ieri al Mugello per i test Pirelli

Foto di: Pirelli

Sainz ha trovato il cielo leggermente coperto al mattino, mentre poi è spuntato un sole caldo, mentre Leclerc ieri aveva dovuto fare i conti anche con qualche scroscio d’acqua che aveva permesso di lavorare anche sulle gomme intermedie da bagnato.

In pista oggi c’era anche una F1-75 che è stata affidata a Oliver Bearman. Il giovane inglese, oltre a essere mantenuto in allenamento per contribuire allo sviluppo della SF-24 al simulatore, può contare sul supporto della Ferrari in vista del prossimo appuntamento in FP1 con la Haas che è previsto proprio la prossima settimana nel GP di Spagna.

Ollie con la squadra americana ha in programma sei sessioni del venerdì in vista del suo passaggio a pilota titolare nel 2025: ha già girato a Imola con la VF-24 e, oltre che in Catalunya sarà attivo anche a Silverstone, Hungaroring, Mexico City e Abu Dhabi.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Verstappen strizza l'occhio a Le Mans: "Già contattato, ma va fatta nel modo giusto"
Prossimo Articolo Video F1 | Ghini: "Reset Ferrari: atteso il riscatto in Spagna"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia