Ricard, Day 2: Kvyat va in fuga ma con le intermedie

condivisioni
commenti
Ricard, Day 2: Kvyat va in fuga ma con le intermedie
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
26 gen 2016, 14:40

Il russo della Red Bull è stato il primo a passare alle Pirelli verdi che proveranno anche Vettel e Vandoorne

Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T
Daniil Kvyat, Red Bull Racing RB11
Stoffel Vandoorne, McLaren MP4-30
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T

Adesso è la volta di Daniil Kvyat. Il russo ha scalato la classifica dei tempi montando per primo un treno di gomme Pirelli intermedie mentre la pista corta del Castellet di 3,5 km si stava gradualmente asciugando. Daniil con la RB11 in questa configurazione non ha avuto problemi a centrare un 1'06"833 che rappresenta il nuovo termine di paragone, visto che anche gli altri due piloti invitati al test bagnato in Francia, avranno l'opportunità di passare alle coperture verdi.

Stoffel Vandoorne con la McLaren alla conclusione del settimo run è arrivato a 1’07”758, mettendosi davanti a Sebastian Vettel con la Ferrari accreditato di 1’07”872. In questa fase i tempi sono scesi perché l'asfalto era gradualmente meno bagnato rispetto alla mattinata, quando era stato mantenuto un livello di acqua costante.

PAUL RICARD, Test Pirelli F.1, 26/01/2016
I tempi della seconda giornata (ore 14,30)
1. Daniil Kvyat – Red Bull RB11 – 1’06”833
2. Stoffel Vandoorne – McLaren MP4-30 – 1’07”758
2. Sebastian Vettel – Ferrari SF15-T – 1’07”872

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: nella combustione i segreti del motore 2016!

Articolo precedente

Ferrari: nella combustione i segreti del motore 2016!

Prossimo Articolo

Ferrari: quanti componenti spostati nella power unit!

Ferrari: quanti componenti spostati nella power unit!
Carica commenti