F1 test Pirelli: per Giovinazzi 124 giri sulla Ferrari con le intermedie

condivisioni
commenti
F1 test Pirelli: per Giovinazzi 124 giri sulla Ferrari con le intermedie
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
19 apr 2018, 16:31

Il pilota pugliese ha girato a Fiorano con la SF71H nel primo giorno che la Pirelli ha dedicato allo sviluppo delle gomme da bagnato 2019. Domani sulla Ferrari farà il suo debutto Daniil Kvyat: il russo si dedicherà a valutare le nuove Full wet.

Antonio Giovinazzi, Ferrari Test and Reserve Driver
Pirelli tyres
Antonio Giovinazzi, DS Virgin Racing
Il casco di Antonio Giovinazzi, Ferrari reserve driver
Ferrari SF71H, dettaglio del naso
Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso
Pirelli tyres

Antonio Giovinazzi ha completato la prima giornata di test Pirelli a Fiorano. Il terzo pilota della Ferrari ha avuto l’opportunità di fare il suo debutto sulla SF71H guidando sulla pista di casa del Cavallino che per l’occasione è stata bagnata per permettere ai tecnici della Casa milanese di sviluppare le gomme Intermedie e Full wet per il 2019.

Il pilota pugliese ha completato 124 tornate: le prime sono state condotte sull’asciutto per dare modo ad Antonio di conoscere la Rossa che ha già vinto due GP in questo avvio di stagione 2018 e adottare un set-up base prima che l’impianto venisse bagnato con il sistema di irrigazione automatico che rende l’impianto del Cavallino uno dei più efficaci in materia di asfalto bagnato insieme al Paul Ricard.

Poi Giovinazzi si è dedicato a selezionare diversi tipi di pneumatici intermedi con caratteristiche e disegni diversi, prima di assaggiare anche le Full wet.

Il suono della power unit Ferrari ha richiamato molti curiosi che si sono appollaiati nei pochi punti nei quali è ancora possibile vedere la pista di Fiorano: l’italiano ha cercato di mantenere un buon passo sull’acqua ed è incappato solo in un traversone senza conseguenze che lo ha fatto fermare al bordo della pista prima di riprendere regolarmente la pista.

Il previsto programma di lavoro pare che sia stato interrotto con un leggero anticipo per un piccolo problema emerso sulla Rossa che è stata portata nel Reparto Corse dove sarà preparata per Daniil Kvyat.

Il russo farà il suo debutto sulla SF71H domani: l’ex conduttore della Toro Rosso ha un contratto con la Ferrari di pilota dedicato al simulatore. Giustamente i tecnici del Cavallino diretti da Mattia Binotto hanno deciso di offrigli l’opportunità di guidare la macchina sia per offrirgli l’opportunità di avere un diretto feedback fra la guida simulata e quella reale, potendo anche saggiare le sue qualità in pista.

A Kvyat sarà affidato il compito di vagliare le diverse coperture Full wet che la Pirelli sta sperimentando per la prossima stagione. Giovinazzi, invece, dovrebbe tornare sulla SF71H in occasione dei test che seguiranno il GP di Spagna a Montmelò: il 24enne di Martina Franca dovrebbe girare un giorno con la Rossa e un altro con l’Alfa Romeo Sauber C37.

Prossimo articolo Formula 1
Abiteboul: "Il confronto Sainz-Verstappen mostra la forza di Hulkenberg"

Articolo precedente

Abiteboul: "Il confronto Sainz-Verstappen mostra la forza di Hulkenberg"

Prossimo Articolo

Pirelli ha annunciato mescole e set obbligatori per il GP di Francia di F1

Pirelli ha annunciato mescole e set obbligatori per il GP di Francia di F1
Carica commenti