Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

F1 | Test Pirelli con Ferrari e Mercedes: Leclerc conclude 2,5 GP

Il fornitore unico di pneumatici ha aperto la prima delle due giorni di collaudi a Barcellona con la Scuderia e la Mercedes per valutare le gomme 2024 che non potranno utilizzare le termocoperte per essere portate in temperatura. Leclerc ha completato 167 giri del Montmelò, mentre Russell ha sommato 151 tornate. Domani sarà il turno di Sainz sulla rossa e di Mick Schumacher al debutto sulla W14.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

La Ferrari e la Mercedes sono tornati in pista dopo il GP di Spagna di domenica per la prima dei due giorni di test Pirelli. La Scuderia ha schierato Charles Leclerc sulla SF-23 Evo che ha utilizzato Carlos Sainz in gara, visto che la vettura del monegasco è stata mandata a Maranello per i controlli, dopo i problemi che ha avuto in qualifica.

La Mercedes, invece, ha messo in macchina George Russell dopo lo splendido terzo posto conquistato con la W14 B. E le due squadre hanno avuto l’opportunità, pur provando gomme di cui non è stata dichiarata la tipologia, di raccogliere dati utili allo sviluppo delle rispettive monoposto che hanno girato in condizioni di assetto standard.

George Russell, Mercedes

George Russell, Mercedes

Photo by: Pirelli

Leclerc ha completato 167 giri del circuito di Barcellona, vale a dire la distanza di due Gran Premi e mezzo senza alcun problema arrivando a un tempo migliore di 1'18"197. Anche Russell ha portato a termine il programma che i tecnici Pirelli avevano varato per la Stella chiudendo la giornata con 151 tornate completate con un rilievo cronometrico di 1'18"400.

Che la rossa sia stata più veloce di tre decimi della Mercedes può fare bene al morale di Charles, ma i piani di lavoro non erano confrontabili così come le prestazioni. Ogni valutazione sui tempi rischia di portare fuori strada.

Ecco le gomme Pirelli che non si scaldano in termocoperte

Ecco le gomme Pirelli che non si scaldano in termocoperte

Photo by: Pirelli

L’attenzione degli ingegneri della Bicocca era finalizzata a scandagliare le mescole che dovranno essere deliberate per le gomme 2024, quando gli pneumatici non verranno più scaldati nelle termocoperte. Un cambiamento importante che richiede un approccio costruttivo molto diverso da quello al quale la Pirelli è stata abituata fino a oggi.

Domani saranno di scena Carlos Sainz sulla Ferrari, mentre sulla freccia nera farà il suo debutto Mick Schumacher, terzo pilota del team di Brackley che avrà l’opportunità di scoprire in pista la W14 dopo aver contribuito allo sviluppo della versione con le pance al simulatore.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Analisi Ferrari: Barcellona ha mostrato i limiti della SF-23
Prossimo Articolo F1 | Leclerc, raccolti 350 mila euro per aiutare l'Emilia-Romagna

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia