La Pirelli ha scelto le mescole per i primi quattro Gp

La Pirelli ha scelto le mescole per i primi quattro Gp

Negli ultimi test in Bahrein è stato riscontrato un aumento del divario tra hard e medie e tra medie e soft

Alla fine della terza sessione di test prestagionali, svoltasi in Bahrein, Pirelli ha annunciato la scelta delle mescole che userà nei primi quattro Gran premi del Campionato: Australia: P ZERO WHITE MEDIUM e P ZERO YELLOW SOFT Malesia: P ZERO ORANGE HARD e P ZERO WHITE MEDIUM Bahrein: P ZERO WHITE MEDIUM e P ZERO YELLOW SOFT Cina: P ZERO WHITE MEDIUM e P ZERO YELLOW SOFT Queste scelte sono state fatte per rispondere al meglio alle caratteristiche di ogni circuito e per adattarsi alle nuovissime monoposto 2014, anche in considerazione dei dati raccolti nel corso dei tre test prestagionali. Le squadre hanno potuto completare la loro valutazione delle nuove mescole Pirelli nell’ultima sessione di test che si sono conclusi oggi in Bahrein, esattamente a due settimane dall’inizio del primo Gran premio, in Australia. Di conseguenza, molte squadre si sono concentrate su simulazioni di qualifica e di gara. I risultati dell’ultimo test hanno mostrato un aumento del divario prestazionale tra la mescola hard e quella media, e tra quella media e quella soft: le due combinazioni di pneumatici che verranno utilizzate nelle prime quattro gare. Ciò darà ampio spazio alle squadre per formulare strategie di gara interessanti. Le prestazioni della gamma di pneumatici P Zero 2014 sono state in linea con le aspettative; sono state simili a quelle dello scorso anno, ma con meno degrado. Non ci sono stati fenomeni di blistering e si è visto molto poco graining, a dimostrazione di un aumento delle prestazioni dell’intero range. Si è registrata anche una riduzione dei livelli di usura del battistrada. Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli: "Le informazioni ottenute durante i tre test pre-stagione ci hanno aiutato ad affettuare la scelta delle mescole da usare per l’inizio del Campionato. Durante le tre sessioni, infatti, il nostro nuovo range 2014 è stato utilizzato in tutte le condizioni: dalla pioggia di Jerez agli oltre 25 gradi centigradi del Bahrein. La conclusione che possiamo trarre ad oggi è che le gomme 2014 sono più consistenti e durevoli rispetto a quelle 2013, senza per questo compromettere le prestazioni. Abbiamo, inoltre, fatto un altro passo in avanti verso un obiettivo che ci eravamo prefissati: la riduzione dei “marbles” in pista. La combinazione medium-soft ben si adatta alle condizioni di gara previste in Australia, Bahrain e Cina; rappresenta per noi il giusto equilibrio tra prestazioni e una strategia a 2-3 pit stop per vettura. Le condizioni più abrasive e più calde della Malesia ci hanno portato a scegliere, invece, per quella gara le mescole dure e medie, come abbiamo fatto lo scorso anno".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Articolo di tipo Ultime notizie