Ecco l'interessante retrotreno della Lotus E22

Ecco l'interessante retrotreno della Lotus E22

Grandi sfoghi d'aria per evitare surriscaldamenti, supporto dell'ala asimmetrico

Tutti gli occhi del paddock di Sakhir sono puntati sulla Lotus E22 di Romain Grosjean. La monoposto di Grove ha effettuato oggi la sua prima uscita pubblica nella seconda sessione di prove collettive che è iniziata in Bahrein. La vettura curata da Nick Chester si è, ovviamente, presentata con il muso a tricheco asimmetrico, ma ha subito ha destato attenzione nella parte posteriore: intanto si è notato il generoso sfogo di aria calda per evitare i problemi di surriscaldamento della power - unit Renault. Più in alto non sfugge il piccolo periscopio che fa fuoriuscire aria calda dal cofano motore. E poi è interessante il supporto dell'ala posteriore che è montato a sinistra dello scarico, mentre c'è chi ritiene che sia il terminale leggermente spostato. La Lotus, quindi, avrebbe seguito la linea del mono sostegno che è stata dettata dalla Red Bull Racing. Nel diffusore centrale non si vede il tradizionale buco utile alla messa in moto del motore Energy Renault: per regolamento è obbligatorio chiuderlo per evitare che venga utilizzato per fini aerodinamici.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Romain Grosjean
Articolo di tipo Ultime notizie