F1, Test Bahrain, Day 1: Verstappen brilla, Mercedes no. Sainz 5°

Verstappen coglie il miglior tempo nella prima giornata di test pre-stagionali 2021 a Sakhir con una Red Bull già in forma. Mercedes e Aston Martin portano grosse novità ai fondi, ma non mostrano il loro potenziale. Ferrari 5° con Sainz.

F1, Test Bahrain, Day 1: Verstappen brilla, Mercedes no. Sainz 5°

La prima giornata di test pre-stagionali 2021 di Formula 1 svolta sul tracciato di Sakhir, in Bahrain, è andata in archivio con il miglior tempo assoluto firmato da Max Verstappen, che ha portato la Red Bull davanti a tutti grazie al crono ottenuto nella sessione pomeridiana di oggi.

Il pilota olandese ha sfruttato bene la seconda parte del pomeriggio, con la pista più pulita nonostante la tanta sabbia portata sull'asfalto da un vento che ha soffiato impetuoso gran parte delle 8 ore di prove odierne. In quel frangente Max ha fermato il cronometro in 1'30'674, risultando anche uno dei due piloti capaci di inanellare oltre 100 giri.

Unico brivido della giornata, Max lo ha vissuto nelle prime fasi della mattinata con un semi testacoda controllato benissimo dal pilota e dovuto alla sporcizia dell'asfalto dopo tanti mesi di inattività. Ottimo invece il passo gara mostrato nell'ultima parte di giornata, che lascia ben sperare la squadra diretta da Christian Horner.

I primi 5 tempi di giornata sono stati tutti ottenuti nel pomeriggio, con la pista meno sporca, più gommata. In terza posizione troviamo l'Alpine di Esteban Ocon, oggi titolare per tutta la giornata mentre domani lascerà il volante della monoposto francese a Fernando Alonso. Ocon ha ottenuto il suo miglior tempo di giornata, staccato di 472 millesimi da Verstappen, sfruttando la medesima mescola, ossia le Medium C3 (la mescola di mezzo della gamma Pirelli 2021).

McLaren parte molto bene in questi test a Sakhir. Lando Norris ha colto il secondo tempo con un bel giro nell'ultima parte della giornata sfruttando una mescola C3, considerata Medium in questi test, ma il britannico avrebbe potuto fare molto meglio se non fosse incappato in un lungo a una staccata che lo ha costretto ad alzare il piede e ad accontentarsi di un piazzamento dietro i primi 2 di giornata. Daniel Ricciardo, invece, ha iniziato la sua avventura in McLaren nel miglior modo possibile, ovvero firmando il miglior tempo nella sessione mattutina prima di lasciare il volante della monoposto britannica a Norris. La McLaren, oltre a long run, ha anche fatto valutazioni aerodinamiche cospargendo di flow-viz ali, prese d'aria dei freni e barge board. Alla fine della giornata, Ricciardo ha completato la Top 5.

Tra il tempo della Ferrari di Carlos Sainz - quarto - e la McLaren di Daniel Ricciardo ecco la prima Alfa Romeo Racing C41, quella di Antonio Giovinazzi. Il pilota italiano ha sfruttato bene un set di mescole Hard C2 chlo ha portato a 1"2 da Verstappen. Un risultato confortante, se consideriamo che dei primi 6 è l'unico ad aver ottenuto il proprio miglior tempo con una mescola così dura.

Un buon inizio anche per AlphaTauri, con Pierre Gasly e l'esordiente Yuki Tsunoda rispettivamente in ottava e nona posizione. Il francese è stato veloce nel corso della mattinata con gomme Medium, mentre Tsunoda è risultato più lenta del compagno di squadra di 5 decimi ma usando una mescola di un grado più dura (la Hard C2).

La prima giornata ufficiale da pilota della Ferrari svolta da Carlos Sainz lo ha portato in quinta posizione, anche lui accreditato di un tempo ottenuto con gomme Medium. Lo spagnolo, così come il compagno di squadra Leclerc, non ha cercato affatto il tempo. Ha semplicemente svolto il lavoro previsto dalla squadra, iniziando a svezzare e sviluppare la SF21. Carlos è anche stato autore di un testacoda innocuo nella stessa curva in cui ha perso il controllo della sua Haas VF-21 Nikita Mazepin.

Charles Leclerc ha lavorato a sua volta con gomme Medium e Hard nel corso della mattina, ma un guasto non specificato dal team ha costretto il monegasco a parcheggiare la SF21 lungo la pista, innescando la prima e unica bandiera rossa della giornata. Charles ha lasciato il volante della Rossa a Sainz a metà giornata, chiudendo in 11esima posizione assoluta davanti all'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, ma alle spalle di Lewis Hamilton. Per la Ferrari, al di là del problema avuto poco prima della pausa pranzo, è riuscita a inanellare oltre 110 giri complessivi.

Il 7 volte iridato non è andato oltre il decimo tempo, primo pilota Mercedes, il quale ha lottato con una W12 E Performance tutt'altro che stabile. Lewis ha denotato un certo nervosismo della nuova monoposto di Brackley, ma è molto presto per suonare campanelli d'allarme per un team che mostra da anni di avere una forza e risorse impareggiabili.

E' però un dato di fatto che la W12 abbia anche mostrato una solidità non ancora perfetta. Dopo appena un giro svolto in mattinata Valtteri Bottas ha di fatto perso quasi tutto il suo turno a causa di un guasto al cambio che ha costretto i meccanici Mercedes a sostituirlo. Il finnico, dunque, è riuscito a fare appena 6 giri complessivi. Molto interessante invece l'adozione di un fondo di nuova concezione, che però dovrà essere inserito sulla W12 e fatta una messa a punto per farlo funzionare al meglio. Forse, anche per questo, la W12 è apparsa lontana parente dalla sua progenitrice che pochi mesi fa ha portato a Brackley entrambi i titoli iridati di F1.

Se Mercedes non si è mostrata subito brillante, anche Aston Martin Racing non ha svelato il suo potenziale sino a 17 minuti dal termine della sessione odierna. Sebastian Vettel e Lance Stroll hanno lavorato sulla comprensione della vettura assemblata a Silverstone, senza però cercare la prestazione. E' abbastanza chiaro quanto la AMR sia stata portata in pista senza sfruttare il suo potenziale. Stroll, a fine giornata, ha sfruttato un set di gomme Pirelli prototipali prima e Soft poi e ha portato la AMR21 in quarta posizione, superando Sainz e Giovinazzi. Vettel, invece, ha chiuso, al 13esimo posto.

Oggi la Williams si è affidata a Roy Nissany, il quale ha portato in pista la FW43B per la prima volta dopo il filming day svolto a Silverstone qualche giorno fa. Nissany, con un set di Soft, è riuscito a mettersi alle spalle entrambi i piloti del team Haas. Se Nikita Mazepin è riuscito a girare con continuità nel corso del pomeriggio, Mick Schumacher è rimasto tanto ai box a causa di un guasto sulla VF-21. Il tedesco non è andato oltre ai 15 passaggi sul traguardo. Chiude la classifica Valtteri Bottas, frenato dal guasto al cambio patito in mattinata.

Cla # Pilota Telaio Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 33 Netherlands Max Verstappen Red Bull Honda 139 1'30.674     214.870
2 4 United Kingdom Lando Norris McLaren Mercedes 46 1'30.889 0.215 0.215 214.362
3 31 France Esteban Ocon Alpine Renault 129 1'31.146 0.472 0.257 213.758
4 18 Canada Lance Stroll Aston Martin Mercedes 46 1'31.782 1.108 0.636 212.276
5 55 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari Ferrari 57 1'31.919 1.245 0.137 211.960
6 99 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Ferrari 68 1'31.945 1.271 0.026 211.900
7 3 Australia Daniel Ricciardo McLaren Mercedes 45 1'32.203 1.529 0.258 211.307
8 10 France Pierre Gasly AlphaTauri Honda 74 1'32.231 1.557 0.028 211.243
9 22 Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri Honda 37 1'32.727 2.053 0.496 210.113
10 44 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 42 1'32.912 2.238 0.185 209.695
11 16 Monaco Charles Leclerc Ferrari Ferrari 59 1'33.242 2.568 0.330 208.953
12 7 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo Ferrari 63 1'33.320 2.646 0.078 208.778
13 5 Germany Sebastian Vettel Aston Martin Mercedes 51 1'33.742 3.068 0.422 207.838
14 45 Israel Roy Nissany Williams Mercedes 83 1'34.789 4.115 1.047 205.542
15 9 Russian Federation Nikita Mazepin Haas Ferrari 70 1'34.798 4.124 0.009 205.523
16 47 Germany Mick Schumacher Haas Ferrari 15 1'36.127 5.453 1.329 202.681
17 77 Finland Valtteri Bottas Mercedes Mercedes 6 1'36.850 6.176 0.723 201.168
condivisioni
commenti
Alonso: "Con 23 gare bisognerà gestire le energie"
Articolo precedente

Alonso: "Con 23 gare bisognerà gestire le energie"

Prossimo Articolo

F1, Test Bahrain 2021, Giorno 1: l'analisi podcast di Chinchero

F1, Test Bahrain 2021, Giorno 1: l'analisi podcast di Chinchero
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021