F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: c'è anche un banco per tarare i serraggi delle ruote

La FIA da Spa-Francorchamps ha introdotto nuovi limiti nei tempi di reazione dei cambi gomme. Con la gara farsa belga non abbiamo potuto capire cosa sia cambiato, ma lo vedremo a Zandvoort: la Red Bull Racing ha messo a punto un sistema che permette ai meccanici di simulare i serraggi per verificare la taratura dei sensori che sono parte della pistola-computer.

Red Bull: c'è anche un banco per tarare i serraggi delle ruote

La FIA da Spa-Francorchamps ha cambiato le norme che regolano i pit stop. Ancora non abbiamo potuto scoprire quali effetti produrrà l’introduzione di tempi di reazione umani (0,15 secondi dal fissaggio della ruota all'abbassamento del cric e 0,2 secondi dalla discesa della vettura all’effettiva ripartenza), visto che in Belgio il GP si è ridotto alla passarella di tre giri dietro alla safety car.

Il tema torna di attualità in Olanda dove capiremo quanto i pit stop verranno rallentati dalle decisioni della FIA, per cui sarà impossibile vedere bucare il limite dei due secondi che solo la Red Bull è riuscita a sfondare, risultando la squadra più veloce in 8 degli 11 GP effettivamente disputati (con Aston Martin, Mercedes e Williams che si sono aggiudicate la speciale classifica promossa dalla DHL).

La squadra di Milton Keynes è risultata più rapida nei cambi gomme di 24 millesimi di secondo rispetto alla Mercedes (il tempo medio Red Bull è stato di 2”57, mentre quello di Brackley è arrivato a 2”81) e, quindi, potrebbe essere il team diretto da Christian Horner a pagare un dazio più alto alla nuova norma, per quanto anche la Mercedes disponesse di un sistema automatico per il rilascio della vettura.

Ed è interessante aver osservato che la Red Bull ha allestito una sorta di banco per la prova di serraggio delle ruote, senza che ci sia il bisogno fisicamente della vettura da spingere avanti e indietro nella pit lane.

La soluzione è utile alla taratura dei sistemi visto che gli avvitatori ormai sono diventati delle pistole-computer dotati di sensori: fino all’Ungheria oltre a invertire automaticamente il senso di rotazione dell’avvitatore, erano in grado di gestire la discesa della vettura dal cric con soluzioni elettro-attuate, senza alcun intervento dei meccanici.

Capiremo nel weekend di Zandvoort cosa cambierà effettivamente nei pit stop…

condivisioni
commenti
GP d'Olanda: come si affronta la pista di Zandvoort

Articolo precedente

GP d'Olanda: come si affronta la pista di Zandvoort

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 1

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 1
Carica commenti
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021
Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato"

Il Gran Premio della Turchia ha messo alla prova le qualità di guida dei piloti e la loro sensibilità in condizioni di difficile lettura. Lewis Hamilton, tentando l'azzardo, avrebbe optato per le gomme slick al pit-stop, ma dal box hanno preferito andare sul sicuro. C'è un mondiale in palio, ogni punto conta

Formula 1
11 ott 2021
Matra: il sogno francese di emergere in Formula 1 Prime

Matra: il sogno francese di emergere in Formula 1

La scuderia francese poteva vantare una conoscenza tecnologica derivante dall'aviazione, ma le problematiche del glorioso V12, e la sfortuna che ha spesso accompagnato i piloti, hanno posto fine in anticipo all'avventura del team in F1.

Formula 1
10 ott 2021