F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: c'è anche un banco per tarare i serraggi delle ruote

La FIA da Spa-Francorchamps ha introdotto nuovi limiti nei tempi di reazione dei cambi gomme. Con la gara farsa belga non abbiamo potuto capire cosa sia cambiato, ma lo vedremo a Zandvoort: la Red Bull Racing ha messo a punto un sistema che permette ai meccanici di simulare i serraggi per verificare la taratura dei sensori che sono parte della pistola-computer.

Red Bull: c'è anche un banco per tarare i serraggi delle ruote

La FIA da Spa-Francorchamps ha cambiato le norme che regolano i pit stop. Ancora non abbiamo potuto scoprire quali effetti produrrà l’introduzione di tempi di reazione umani (0,15 secondi dal fissaggio della ruota all'abbassamento del cric e 0,2 secondi dalla discesa della vettura all’effettiva ripartenza), visto che in Belgio il GP si è ridotto alla passarella di tre giri dietro alla safety car.

Il tema torna di attualità in Olanda dove capiremo quanto i pit stop verranno rallentati dalle decisioni della FIA, per cui sarà impossibile vedere bucare il limite dei due secondi che solo la Red Bull è riuscita a sfondare, risultando la squadra più veloce in 8 degli 11 GP effettivamente disputati (con Aston Martin, Mercedes e Williams che si sono aggiudicate la speciale classifica promossa dalla DHL).

La squadra di Milton Keynes è risultata più rapida nei cambi gomme di 24 millesimi di secondo rispetto alla Mercedes (il tempo medio Red Bull è stato di 2”57, mentre quello di Brackley è arrivato a 2”81) e, quindi, potrebbe essere il team diretto da Christian Horner a pagare un dazio più alto alla nuova norma, per quanto anche la Mercedes disponesse di un sistema automatico per il rilascio della vettura.

Ed è interessante aver osservato che la Red Bull ha allestito una sorta di banco per la prova di serraggio delle ruote, senza che ci sia il bisogno fisicamente della vettura da spingere avanti e indietro nella pit lane.

La soluzione è utile alla taratura dei sistemi visto che gli avvitatori ormai sono diventati delle pistole-computer dotati di sensori: fino all’Ungheria oltre a invertire automaticamente il senso di rotazione dell’avvitatore, erano in grado di gestire la discesa della vettura dal cric con soluzioni elettro-attuate, senza alcun intervento dei meccanici.

Capiremo nel weekend di Zandvoort cosa cambierà effettivamente nei pit stop…

condivisioni
commenti
GP d'Olanda: come si affronta la pista di Zandvoort
Articolo precedente

GP d'Olanda: come si affronta la pista di Zandvoort

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 1

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 1
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021