Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
44 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
51 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
65 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
79 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
93 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
100 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
114 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
128 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
149 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
156 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
184 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
212 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
219 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
233 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
240 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
254 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
268 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
289 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
303 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Ferrari: come risalire dal... fondo con le novità

condivisioni
commenti
Ferrari: come risalire dal... fondo con le novità
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
19 set 2019, 11:14

Oltre al muso dotato del Cape, il pacchetto aerodinamico della Ferrari per Singapore comprende anche importanti modifiche al fondo grazie alle quali il marciapiede della Rossa dovrebbe dare finalmente i risultati che si vedono in galleria e al CFD.

Dopo il muso con il cape, la Ferrari ci ha mostrato anche il fondo della SF90, uno degli elementi della Rossa che più hanno fatto tribolare gli aerodinamici del Cavallino perché i risultati dei dati letti in pista non sono mai stati vicini a quelli sperimentali che si vedevano in galleria del vento o al CFD.

I tecnici del Reparto Corse sono stati i primi a introdurre i piccoli convogliatori di flusso sui binari nella parte più esterna del pavimento, ma abbiamo notato che i “funghetti” in carbonio sono spesso apparsi e tanto rapidamente spariti fra un turno di prove e l’altro.

Così come abbiamo potuto osservare l’introduzione sempre meno nascosta degli elementi metallici che hanno il compito di legare i binari evitando che al variare del carico possano manifestarsi delle flessioni delle lunghe strisce il carbonio che possono modificare l’andamento dei flussi in modo diverso da quanto era stato studiato, determinando delle variazioni di comportamento repentine e delle perdite di carico.

Il fondo di Singapore, invece, dovrebbe aver corretto i diversi problemi e anche le gestione del “tyre squirt” dovrebbe essere significativamente più efficiente, segno che anche il retrotreno dovrebbe beneficiare di un maggiore carico verticale. Davanti alla ruota posteriore è cambiata la gestione dei passaggi di aria con nuovi deviatori e diversi generatori di vortice, frutto di un accuratissimo lavoro di micro-aerodinamica.

Ferrari SF90: dettaglio del nuovo fondo

Ferrari SF90: dettaglio del nuovo fondo

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo Articolo
F1: Miami, altro no dei cittadini al GP. Si teme il troppo rumore

Articolo precedente

F1: Miami, altro no dei cittadini al GP. Si teme il troppo rumore

Prossimo Articolo

Vettel: "Certo che la SF90 confermi un passo avanti"

Vettel: "Certo che la SF90 confermi un passo avanti"
Carica commenti