F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

F1 tecnica: chi avrà copiato la brillante idea McLaren?

La squadra di Woking ha destato una grande attenzione per aver portato nei test in Bahrain un estrattore centrale dotato di due paratie verticali che arrivano al piano di riferimento e non soggiacciono alle nuove regole aerodinamiche che impongono di essere 50 mm più alte. Il concetto di Key sarà replicato nel weekend su altre monoposto?

F1 tecnica: chi avrà copiato la brillante idea McLaren?

La McLaren ha aperto una strada: chi saprà seguirla il più rapidamente possibile? La squadra di Woking sulla MCL35 M ha interpretato meglio di chiunque altro le nuove regole FIA che riducono l’altezza delle paratie verticali sotto al diffusore di 50 mm dal piano di riferimento.

McLaren MCL35M, dettaglio del diffusore

McLaren MCL35M, dettaglio del diffusore

Photo by: Giorgio Piola

La decisione è parte integrante del pacchetto di norme che è stato varato per ridurre di un 10% il carico aerodinamico, nel tentativo di preservare le gomme Pirelli che, altrimenti, sarebbero state sottoposte a carichi sempre crescenti, perché dovevano essere le stesse in uso dal 2019.

In realtà i team di F1 nel lavoro invernale sembra che abbiano già recuperato buona parte della downforce persa e la Casa milanese, per non sapere né leggere, né scrivere ha irrobustito le carcasse degli pneumatici, temendo che l’intervento della Federazione Internazionale non sarebbe stato sufficiente.

McLaren MCL35M, dettaglio del diffusore con le paratie nella parte centrale

McLaren MCL35M, dettaglio del diffusore con le paratie nella parte centrale

Photo by: Giorgio Piola

Mercedes e Aston Martin hanno lavorato principalmente sul fondo della monoposto, mentre la McLaren oltre ad agire sul pavimento del marciapiede in carbonio si è fatta apprezzare per aver introdotto due paratie verticali nella parte centrale dell’estrattore posteriore che sono 50 mm più alte perché collocate in un’area, quella compresa fra i 250 mm per parte rispetto alla mezzeria della vettura, dove c’è la totale libertà di azione.

Peter Prodromou, capo aerodinamico di Woking, (è un “discepolo” di Adrian Newey) ha sistemato due deviatori di flusso leggermente arcuati proprio ai bordi della zona libera potendo contare su paratie verticali più alte, utili a generare più carico in un’area molto sensibile della monoposto.

Qualcuno aveva avanzato delle riserve sulla legalità della trovata, ma non ci sono dubbi che la soluzione è perfettamente idonea al regolamento.

La domanda che è lecito porsi è: quante squadre saranno state in grado di provare la “genialata” McLaren al CFD e quante avranno effettuato un test in galleria del vento per convalidare il concetto prima di realizzare una parte che non è strutturale e può, quindi, essere prodotta in prototipazione rapida prima di essere incollata all’estrattore? Domani alle verifiche ne sapremo di più…

condivisioni
commenti
Chinchero racconta Carlos Sainz Jr - It's a long way to the top
Articolo precedente

Chinchero racconta Carlos Sainz Jr - It's a long way to the top

Prossimo Articolo

Alonso: "In Alpine vogliamo ripetere i successi del passato"

Alonso: "In Alpine vogliamo ripetere i successi del passato"
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021