Formula 1
07 ago
Prossimo evento tra
07 Ore
:
22 Minuti
:
06 Secondi
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
112 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Alla McLaren non basta la doppia T-wing

condivisioni
commenti
Alla McLaren non basta la doppia T-wing
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
18 lug 2020, 16:43

La squadra di Woking che è seconda nel mondiale Costruttori è scivolata a essere solo la quinta forza dopo le qualifiche del GP d'Ungheria. La MCL35 ha cercato del carico aerodinamico introducendo una doppia T-wing.

La McLaren si conferma in top ten anche nelle qualifiche del GP d’Ungheria, ma la squadra di Woking su un tracciato da alto carico aerodinamico ha fatto un leggero passo indietro rispetto al Red Bull Ring.

Lando Norris ottavo da preceduto Carlos Sainz di 61 millesimi, una vera inezia, ma la MCL35 è scivolata ad essere la quinta forza del mondiale mentre è seconda nel mondiale Costruttori.

La monoposto curata da James Key sembra adattarsi di più ai circuiti veloci che a quelli guidati: gli aerodinamici di Woking hanno cercato di adattare la vettura alle caratteristiche del tracciato magiaro introducendo l’ala posteriore da massimo carico e raddoppiando i flap che caratterizzano la T-wing.

Entrambi gli elementi sono stati dotati di derive verticali ai bordi ed è stato aggiunto un supporto che serve ad assicurare una maggiore rigidezza al sistema evitando delle oscillazioni nocive.

McLaren MCL35: ecco il flap aggiuntivo al bordo d'uscita della carrozzeria usato in Ungheria.

McLaren MCL35: ecco il flap aggiuntivo al bordo d'uscita della carrozzeria usato in Ungheria.

Photo by: Giorgio Piola

In Ungheria è stata confermata la presenza nel bordo di uscita della carrozzeria un piccolo flap che ha la funzione di facilitare lo smaltimento di calore del propulsore Renault. Si tratta di una soluzione che era giù stata provata nelle libere del GP di Stiria, ma era una modifica pensata espressamente per l’appuntamento magiaro dove ci si aspettava temperature più torride di quelle che si sono registrate.

 

E’ sparita, invece, la bandella orizzontale che al Red Bull Ring era stata montata sul fondo davanti alle ruote posteriori.

E' una Racing Point da vertigini: il podio è possibile

Articolo precedente

E' una Racing Point da vertigini: il podio è possibile

Prossimo Articolo

Hamilton: "Per battere Valtteri ho dovuto fare il giro perfetto"

Hamilton: "Per battere Valtteri ho dovuto fare il giro perfetto"
Carica commenti