Szafnauer categorico: "Vettel? Mai stato dentro"

Il team principal della Racing Point in una dichiarazione ad Amus chiude le porte in faccia a Sebastian su un possibile passaggio al team di Silverstone: Otmar sostiene che la conferma della line up 2021 è stata decisa due anni fa, confermando le posizioni di Perez e Stroll. Szafnauer ha chiarito che il team vuole essere Costruttore e gli organici tecnici sono cresciuti del 20 per cento proprio per rinforzare l'area delle progettazione.

Szafnauer categorico: "Vettel? Mai stato dentro"

Quando confermerete i vostri piloti 2021? “Lo abbiamo fatto due anni fa. Non c'è niente da confermare”. Quindi Sebastian Vettel è fuori? “Non è mai stato dentro”. A parlare è Otmar Szafnauer, team principal della Racing Point, ovvero la squadra che nel paddock è indicata come la destinazione più probabile di Vettel nel 2021.

Le parole categoriche di Szafnauer sembrano però chiudere non solo la porta, ma ogni fessura possibile: staremo a vedere.

In una intervista concessa ad Amus, Szafnauer ha fatto il punto sulla situazione della Racing Point, anticipando che questo weekend arriveranno al Mugello delle novità di peso sulla discussa RP20, e di essere contento dei chiarimenti FIA in tema di customer-car, chiarendo anche di non essere mai stato a favore delle monoposto copia, come sostenuto ai tempi della Force India.

“Non abbiamo cambiato idea – ha chiarito Szafnauer – e dopo il passaggio da Force India a Racing Point abbiamo aumentato il personale nel nostro team del 20%, la maggior parte nei dipartimenti sviluppo e progettazione. La differenza rispetto a prima è che oggi possiamo acquistare più parti dalla Mercedes perché abbiamo più soldi. Intendo componenti che il regolamento ci permette di acquistare, soprattutto le sospensioni”.

Szafnauer si è detto stupito dall’atteggiamento degli avversari nel corso di questi mesi:
“Credo che sia legato al fatto che stiamo andando bene, è accaduto lo stesso con la Haas quando sono entrati in Formula 1. Non avevano esperienza ma si sono confermati subito competitivi, e in diversi si sono arrabbiati, noi compresi, ma Haas ha fatto quello che permetteva il regolamento".

"Ora le regole definiscono meglio cosa è permesso e cosa no, ed agiremo di conseguenza. Non ci sono più dubbi, e ne siamo felici. Siamo sempre stati un team che progetta le sue monoposto e vogliamo continuare a farlo. Altrimenti non assumeremmo nuove persone nel reparto sviluppo”.

E a proposito di Haas, se la squadra statunitense acquista il cento per cento delle parti consentite dal regolamento, qual è questa percentuale alla Racing Point? “Dal trenta a quaranta per cento”.

Otmar Szafnauer, Team Principal e CEO, Racing Point parla ai media

Otmar Szafnauer, Team Principal e CEO, Racing Point parla ai media

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mercedes: un software avviserà per la pit lane chiusa

Articolo precedente

Mercedes: un software avviserà per la pit lane chiusa

Prossimo Articolo

F1: Pirelli svela le mescole per gli ultimi 7 GP del 2020

F1: Pirelli svela le mescole per gli ultimi 7 GP del 2020
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021