Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

F1 | Szafnauer: "Aston Martin in Bahrain come Force India nel 2014"

Il Team Principal dell'Alpine, Otmar Szafnauer, ritiene che l'impressionante prestazione dell'Aston Martin nel Gran Premio del Bahrain di Formula 1 "sia stata esattamente la stessa" di quando era responsabile della Force India nel 2014.

Fernando Alonso, Aston Martin F1 Team, terzo posto, festeggia al Parc Ferme

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Dopo che il promettente ritmo dell'AMR23 nei test pre-sagionali aveva sollevato curiosità all'interno del paddock della F1, l'Aston Martin ha confermato il suo balzo in avanti conquistando il terzo e il sesto posto nel Gran Premio del Bahrain con Fernando Alonso e Lance Stroll.

Mentre l'Aston ha conquistato i titoli dei giornali aiutando Alonso a ottenere il suo primo podio dal Qatar 2021, l'ex Team Principal del team di Silverstone, Otmar Szafnauer, ha voluto sottolineare che il risultato in Bahrain gli ha ricordato la gara del 2014.

Nella sua veste Force India - con Szafnauer al timone - Sergio Perez aveva conquistato il terzo posto e Nico Hulkenberg il quinto, quando il Bahrain era la terza prova del campionato mondiale 2014.

"Beh, hanno fatto il salto [in avanti]. Voglio dire, ad essere onesti con loro, è sempre stata una squadra buona ed efficiente", ha detto Szafnauer, che ha lasciato l'Aston Martin per l'Alpine all'inizio del 2022.

"Congratulazioni a loro, ma credo che la Force India nel 2014 fosse esattamente la stessa: nella stessa posizione relativa, con un podio. Credo che [Perez] si sia qualificato quinto nel 2014 e abbia avuto un ottimo passo di gara."

"Mi congratulo con loro per aver fatto il grande passo avanti rispetto all'anno scorso".

Sebbene Szafnauer abbia ammesso che per Alpine sarà difficile chiudere il gap dall'Aston Martin, il Team Principal vuole piuttosto concentrarsi sul deficit della squadra di Enstone rispetto ai leader per valutare i suoi progressi.

Bahrain GP 2014: third place Sergio Perez, Force India

GP del Bahrain 2014: terzo posto Sergio Perez, Force India

Foto di: Sutton Images

"Dobbiamo valutare quanto eravamo vicini alla pole dello scorso anno", ha spiegato. "Quanto eravamo vicini al ritmo di gara e dove avremmo potuto finire se non avessimo avuto i nostri problemi operativi: è stato meglio dell'anno scorso o no?"

"Perché quello che dobbiamo fare ogni anno è recuperare. E sì, Aston ha fatto enormi miglioramenti e anche noi dobbiamo raggiungerli".

L'Alpine è sembrata competitiva in Bahrain dopo un test pre-stagionale enigmatico, ma il suo weekend di gara è stato ostacolato dai problemi accusati da entrambi i piloti.

Esteban Ocon si è qualificato nono, ma la sua gara è stata rovinata a causa di tre penalità, a cominciare da una sanzione di 5 secondi per essersi allineato male alla partenza.

Il nuovo acquisto Pierre Gasly, che ha ammesso di essere stato troppo aggressivo sulla messa a punto, si è qualificato ultimo dopo aver superato i limiti della pista nel suo giro più veloce. Ma il francese si è poi distinto in gara, scalando l'ordine fino al nono posto, dimostrando il potenziale di Alpine.

Pierre Gasly, Alpine A523, Logan Sargeant, Williams FW45

Pierre Gasly, Alpine A523, Logan Sargeant, Williams FW45

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Szafnauer è convinto che l'obiettivo di Alpine di mantenere il quarto posto del 2022 sia ancora possibile, nonostante il passo in avanti di Aston.

"Penso di sì. Non ricordo dove eravamo l'anno scorso per la prima gara, ma probabilmente in una posizione simile."

"Credo che l'anno scorso l'Alfa [Romeo] ci abbia battuto qui. Forse anche la Haas ci ha battuto. Non ricordo. La Aston non ci ha battuto, la McLaren ci è stata vicina. Quindi, anche se i rivali sono diversi, dobbiamo fare quello che abbiamo fatto l'anno scorso, arrivare quarti e avvicinarci ai primi tre".

"Questa gara non è stata una corsa normale per noi, di solito non commettiamo questi errori operativi. Se avessimo fatto una gara normale partendo dalla nona posizione, credo che Lance ci avrebbe preceduto. La domanda che mi pongo è: se avessimo fatto una gara normale, avremmo potuto batterli?"

"Non lo so ancora, ma dobbiamo riflettere e migliorare. Non è la situazione in cui vogliamo essere, ma credo che siamo in grado di fare meglio".

 

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | McLaren: primi aggiornamenti già a Jeddah e Australia
Prossimo Articolo F1 | Hamilton duro: "Mercedes ammetta che non mi ha ascoltato"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia