Symonds: "I nuovi regolamenti? Una scelta affrettata"

condivisioni
commenti
Symonds:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
16 gen 2016, 13:12

Il responsabile tecnico della Williams avrebbe preferito introdurre le nuove norme a partire dal 2018

Pat Symonds, Williams Chief Technical Officer
Pat Symonds, Capo ufficio tecnico Williams Chief con Edward Charlton, Direttore non esecutivo Willia
Pat Symonds, Direttore tecnologie Williams alla Conferenza Stampa FIA
La conferenza stampa FIA: Remi Taffin, Renault Sport F1 Capo operazioni di pista; Robert Fernley, Sahara Force India F1 Team Vice Team Principal; Pat Symonds, Williams Capo Ufficio Tecnico; Adrian Newey, Red Bull Racing Capo Ufficio Tecnico;

Continuano a far discutere i nuovi regolamenti che dovrebbero modificare l'aspetto aerodinamico delle monoposto e garantire maggiori performance a partire dalla prossima stagione.

Pat Symonds, responsabile tecnico del team Williams e membro dello Strategy Group che sta definendo le linee guida della Formula 1 del futuro, ha espresso a Motorsport.com le proprie perplessità circa le nuove regole che, ad ogni modo, verranno definite entro marzo: "A breve ci saranno due riunioni riguardanti il regolamento tecnico. La prima alla fine di questo mese, la seconda a febbraio. Ad inizio del mese di marzo le nuove regole del 2017 saranno definite. Posso affermare che stiamo discutendo sui dettagli".

Symonds non sa ancora se l'indirizzo tecnico intrapreso sia effettivamente corretto per il bene della categoria: "Prenderemo la direzione tecnica corretta o sbagliata? Credo che lo Strategy Group abbia fissato questi incontri proprio per discutere di questo. Il gruppo ha ricevuto un mandato per indicare come dovranno essere le monoposto del prossimo anno ed è quello su cui stiamo lavorando. Al momento, più che dei dettagli tecnici, stiamo discutendo degli aspetti sportivi".

L'ingegnere inglese avrebbe preferito ritardare di un anno l'introduzione dei nuovi regolamenti, così da consentire uno studio più approfondito e non affrontare un percorso ancora ignoto: "Non so dire se realizzeremo delle buone vetture, dobbiamo lavorare ancora su alcuni aspetti e non nascondo che avverto la pressione. Sinceramente credo che questa scelta sia giunta frettolosamente senza che siano stati delineati i prinicipi base da cui partire. Avrei preferito ritardare di un anno l'introduzione delle nuove regole e dedicare il 2017 alla ricerca della migliore soluzione".

Prossimo Articolo
Perez: "Mi aspetto un team Haas competitivo"

Articolo precedente

Perez: "Mi aspetto un team Haas competitivo"

Prossimo Articolo

Claire Williams: "Contraria al ritorno dei rifornimenti"

Claire Williams: "Contraria al ritorno dei rifornimenti"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Williams
Autore Marco Di Marco