Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP d' Australia

F1 | Sviluppi Ferrari: prima efficienza e calo di peso, poi il fondo

In Australia la Scuderia porta la F1-75 nella configurazione che h ben figurato in Bahrain e Arabia Saudita, mentre i primi aggiornamenti dovrebbero vedersi al debutto della stagione europea a Imola e poi a Barcellona. Ecco che cosa stanno preparando al Reparto Corse.

Charles Leclerc, Ferrari F1-75

La Ferrari guarda con fiducia al GP d’Australia, confidando nella grande capacità di adattamento della F1-75 ai diversi tracciati, per cui i tecnici diretti da Enrico Cardile si stanno concentrando sugli sviluppi della rossa.

Mattia Binotto ha detto che saranno introdotti quando a Maranello saranno certi che contribuiranno ad un miglioramento delle prestazioni:
“Sugli sviluppi da qui in avanti si sposta il fronte della competizione: quando hai due macchine così simili nelle prestazioni come Ferrari e Red Bull ogni pacchetto peserà perché un decimo o due faranno la differenza a questo punto della stagione. C’è un budget Cap sul quale siamo limitati e io sto insistendo ogni giorno con la Federazione perché da parte loro si facciano i controlli, perché se questi non avvengono rischiamo di sfalsare in qualche modo il risultato finale”.

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Photo by: Ferrari

A queste considerazioni ha risposto sulla Gazzetta dello Sport, Nikolas Tombazis, responsabile tecnico FIA del settore monoposto: “Il nostro primo obiettivo è far sì che il campionato sia pulito, vogliamo che vinca chi se lo merita. I regolamenti di oggi richiedono molte più risorse per i controlli: adesso dobbiamo ispezionare quello che le squadre fanno anche a casa propria. Ma per i controlli finanziari abbiamo una squadra capace guidata dal collega Federico Lodi. Mattia può stare tranquillo, stiamo facendo di tutto per tenere la situazione sotto controllo. Abbiamo esperti fiscali che controllano i bilanci e i pezzi che sono montati sulle macchine per essere sicuri che siamo fatturati correttamente”.

Leggi anche:

Andrà a finire che un buon commercialista potrà contare quanto un bravo chief designer, ma questa è la F1 moderna!

La Ferrari sta programmando i primi pacchetti evolutivi della F1-75: stando alle prime indiscrezioni possiamo anticiparvi che per Imola vedremo i primi interventi finalizzati all’efficienza aerodinamica della rossa e all’alleggerimento di alcune parti.

Valtteri Bottas, Alfa Romeo C42

Valtteri Bottas, Alfa Romeo C42

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

L’obiettivo è di togliere circa 3 kg della monoposto che è sovrappeso come quasi tutte le altre F1 ad eccezione dell’Alfa Romeo che, addirittura, si permette di utilizzare della zavorra per bilanciare la C42. A Maranello stanno lavorando in galleria per ridurre la resistenza all’avanzamento e avvicinare le velocità massime che la Red Bull RB18 riesce a produrre in fondo ai rettilinei.

Per quello che concerne la battaglia al porpoising bisognerà aspettare, invece, il GP di Spagna che si disputerà a Barcellona: sulla pista di Montmelò la Ferrari dovrebbe disporre del fondo rivisto, grazie al quale l’effetto negativo del saltellamento dovrà essere fortemente ridotto, consentendo alla F1-75 di girare con un’altezza da terra più radente l’asfalto, senza perdere carico aerodinamico che viene generato sotto alla vettura dei due canali Venturi.

Il fondo della Ferrari F1-75

Il fondo della Ferrari F1-75

Photo by: Giorgio Piola

La Ferrari, quindi, giocherà all’Albert Park con il pacchetto tecnico che si è visto nei primi due GP stagionali, ma con il debutto della stagione europea darà il via all’introduzione delle prime novità tecniche.

Quest’anno la partita sarà molto tattica: siccome gli sviluppi saranno condizionati dai vincoli di budget cap, sarà interessante scoprire quando e come le squadre rivali giocheranno le novità, ben sapendo che la disponibilità economica per le modifiche sarà contingentata e la stagione con un calendario di 23 GP sarà lunghissima.

Sparare tutto e subito potrebbe essere un azzardo, per cui sarà meglio introdurre novità solo quando si è certi di migliorare le prestazioni. E chi oggi, come Ferrari e Red Bull, sono davanti, avranno un vantaggio doppio rispetto a chi, come Mercedes, ha fretta di inseguire nel tentativo di chiudere il gap prestazionale che la W13 ha mostrato nei primi due appuntamenti…

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Live Report | Valentino in GT passando per la MotoGP e la F1
Prossimo Articolo F1 | Fry: "I sostegni per i fondi? Un assist per i rivali"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia