Lewis punge Nico: "Non so quante pole abbia fatto"

Il leader del Mondiale sembra convinto che senza la bandiera rossa avrebbe soffiato la pole a Rosberg

Per la seconda volta in stagione Lewis Hamilton è stato battuto in qualifica da Nico Rosberg a Suzuka. Il leader della classifica iridata però non ha perso l'occasione per pungere il compagno di squadra, che è anche il suo principale antagonista.

Lewis ha raccontato di aver commesso un errore nel primo run e poi ha scherzato sulla pole del tedesco: "Nel primo giro ho commesso un errore alla curva 11, che è decisiva, ma ho fatto un anno fantastico in termini di pole, non so quante ne ho fatte mentre Nico è alla prima o alla seconda. Comunque sta guidando bene in questo weekend".

Il britannico sembra convinto che avrebbe potuto rispondere senza la bandiera rossa: "Io mi sentivo abbastanza bene nell'ultimo giro ma la cosa più importante è che Kvyat stia bene".

Inevitabile poi una battuta sul ritorno alla competitività della Mercedes dopo il weekend nero di Singapore: "Rispetto a Singapore la macchina ha dato ottime sensazioni per tutto il weekend ma era così anche lì, anche se qui a Suzuka va molto meglio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Giappone
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Suzuka
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie