Strategie Ungheria: è piovuto e si studieranno i primi 20 giri

L'acquazzone della notte seguito da un repentino aumento delle temperature rende difficile per i team la definizione delle strategie di gara, anche perché non è escluso uno scroscio durante la corsa. La Mercedes punta a una sola sosta partendo con le gialle, ma la soluzione più veloce dovrebbe essere quella con due pit: primo stint di 20 giri con le rosse per passare alle hard fino al giro 50 e poi concludere con le medie (o soft).

Strategie Ungheria: è piovuto e si studieranno i primi 20 giri

Non sarà una domenica ordinaria per gli strateghi dei team di Formula 1. Sulla pista dell’Hungaroring si è abbattuto un violento acquazzone terminato a quattro ore dal via del Gran Premio, un arco di tempo nel quale le temperature dovrebbero salire molto ricreando le condizioni viste ieri in qualifica.

Se al via della gara l’asfalto sarà superiore ai cinquanta gradi, le simulazioni delle squadre e della Pirelli ipotizzano uno scenario al limite per chi intende affrontare i settanta giri di gara con una sola sosta.

La strategia più veloce prevede due pit-stop, con primo stint di gara di venti giri con soft, per poi passare alle hard fino al giro 50 e ad un set di medie (o soft) per le ultime venti tornate. Discorso diverso per le due Mercedes, le uniche due monoposto nella top-10 che scatteranno con gomme medie. Per Hamilton e Bottas la sfida sarà riuscire a coprire 30-35 giri prima del pit-stop, provando poi a terminare la gara con un set di hard.

I team saranno però costretti a monitorare l’andamento della corsa nei primi venti giri, per valutare degrado e usura degli pneumatici e decidere sulla base dei dati che ricaveranno in tempo reale la strategia reale.

A complicare maggiormente i piani è anche la possibilità che una perturbazione raggiunga l’Hungaroring dopo il primo terzo di gara, uno scenario che il meteo quota al sessanta per cento.

La disponibilità di set di gomme nuove vede le squadre molto allineate. Tutti i piloti possono contare su un set di hard, mentre l’unico pilota al via a non avere un treno di medie nuove è Valtteri Bottas, che però avrà a disposizione un set di soft risparmiato in qualifica.

condivisioni
commenti
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max
Articolo precedente

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Ungheria: Gara

LIVE Formula 1, Gran Premio di Ungheria: Gara
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021