Stevens: "Sono certo di restare alla Manor"

Il britannico si dice certo di mantenere il suo posto in Formula 1 e guarda ad un impengo a lungo terimne

Dopo aver debuttato in Formula 1 nell'ultimo appuntamento stagionale del 2014, Will Stevens è riuscito a disputare la sua prima intera stagione nella massima formula al volante della Manor. Un accordo raggiunto in extremis a causa dei guai finanziari dell'ex Marussia e del salvataggio della scuderia avvenuto a pochi giorni dall'inizio del mondiale 2015. 

Proprio la Manor è l'unico team che non ha ancora definito la propria line up di piloti, anche se, negli ultimi giorni, si sono fatte insistenti le voci di un accordo imminente con Ryo Haryanto, complice anche un importante finanziamento governativo.

Stevens si dice ad ogni modo fiducioso al 100% di mantenere il proprio posto nella scuderia inglese: "Le cose stanno andando per il verso giusto. Ovviamente preferirei che tutto si possa concludere velocemente così da poter trascorrere la pausa invernale con un contratto già firmato, ma, ripeto, se tutto procederà per il meglio credo che il prossimo anno proseguirò il mio rapporto professionale col team Manor. Ci sono molte persone che lavorano per me lontano dai circuiti per consentirmi di continuare a correre in Formula 1. Abbiamo avuto molte riunioni importanti nelle scorse settimane e tutto procede bene".

Il britannico, tuttavia, non guarda soltanto all'imminente futuro, ma ha dei programmi a lungo termine tali da consentirgli di proseguire la sua carriera in Formula 1 anche oltre il 2016: "Stiamo lavorando per potermi garantire un futuro a lungo termine nella massima formula. Purtroppo non sono rimasti molti sedili liberi, ma ritengo di trovarmi in una buona posizione. Se ci fosse stato un altro pilota messo meglio di me, ritengo che avrebbe già firmato un contratto con una scuderia".

Dopo aver approntato la monoposto 2015 in fretta e furia, adattando la vettura della stagione precedente ai regolamenti attuali, la Manor potrà presentarsi il prossimo anno con una auto totalmente nuova a munita della performante power unit Mercedes"La stagione appena conclusa è stata molto complessa per me. Ovviamente lo sviluppo per il prossimo anno sarà imponente. Sono consapevole che alcune vetture di metà schieramento verranno doppiate in gara e credo che anche il prossimo anno assisteremo a prestazioni simili. In Brasile ho accusato 3 o 4 giri di ritardo dal leader del gran premio, mi accontenterei di non subire lo stesso gap il prossimo anno".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Will Stevens
Team Manor Racing
Articolo di tipo Ultime notizie