Steiner: “Due esordienti in Haas? Tutto è possibile”

Il team principal della squadra americana ha ufficializzato a Romain Grosjean e Kevin Magnussen tre settimane fa che non saranno più parte del team nel 2021. L'italiano non commenta i nomi di Mick Schumacher e Nikita Mazepin, ma lascia intendere che l'anno prossimo sarà di transizione per il team che potrebbe puntare su dueesordienti dotati di buone garanzie economiche.

Steiner: “Due esordienti in Haas? Tutto è possibile”

Kevin Magnussen e Romain Grosjean sono stati ufficialmente informati la scorsa settimana della conclusione del rapporto di collaborazione con il team Haas. La decisione presa dalla squadra statunitense era nell’aria dal mese di agosto ed in questi ultimi giorni stanno solo arrivando le conferme di quanto già noto da tempo, anche se Gunther Steiner conferma che l’okay finale è giunto solo ad inizio ottobre.

“La decisione è stata presa circa tre settimane fa – ha spiegato il team principal – e non è stato un passaggio semplice. Per quanto ci siano stati alti e bassi nelle nostre relazioni, alla fine parliamo di due piloti che sono qui da molto tempo, quattro e cinque anni".

"Non è semplice chiudere questi rapporti, ma alla fine devo pensare alla squadra e al suo futuro. Ovviamente non potevo certo aspettarmi che Romain e Kevin fossero felici quando la scorsa settimana li ho chiamati, ma sono stati entrambi molto comprensivi e, da parte nostra, li abbiamo messi al corrente della decisione appena è stato possibile, per permettergli di avere più opportunità di trovare progetti alternativi”.

Steiner ha poi spiegato i motivi che hanno portato alla decisione di essere al via del Mondiale 2021 con un tandem inedito.

Tra le ragioni c’è anche la consapevolezza che la prossima stagione per il team non sarà quella della resurrezione e il contesto si sposa bene con la decisione di schierare due nuovi piloti.
“Non sono in disaccordo con questa affermazione – ha confermato Steiner – anche questo aspetto ha avuto il suo peso. Spero ovviamente che il prossimo anno possa andare meglio del 2020, ma le possibilità che la squadra possa tornare alle posizioni del 2018 sono piuttosto basse, bisogna anche essere realisti".

"Quindi se c’è da fare un cambiamento meglio farlo ora, visto che possiamo iniziare a mettere le basi senza avere moltissimo da perdere. Nel 2021 potremo solo far meglio rispetto a questa stagione”.

I nomi dei due piloti Haas 2021 al momento restano segreti, e Steiner si guarda bene dal nominarli:
“Due esordienti? Tutto è possibile”, “Cerchiamo piloti di talento ma in alcuni casi c’è chi porta con sé anche importanti sponsorizzazioni”. La squadra annuncerà presto l’arrivo di Nikita Mazepin e Mick Schumacher (in quest’ultimo caso la decisione è ufficialmente della Ferrari) e, probabilmente, il motivo per cui i nomi non sono ancora stati comunicati è legato al rilascio della Super licenza, che richiede un tempo tecnico dopo la recente modifica del regolamento sportivo in materia confermata dal Consiglio Mondiale.

condivisioni
commenti
Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao
Articolo precedente

Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao

Prossimo Articolo

Mercedes: il ritiro di Bottas all'Eifel per la centralina

Mercedes: il ritiro di Bottas all'Eifel per la centralina
Carica commenti
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021