Sprint Qualifying: per usura si può sostituire la frizione

Alpine, Aston Martin e McLaren avevano protestato con la FIA che non voleva concedere la revisione della frizione nei weekend con la garetta del sabato che modifica sensibilmnete il format, imponendo il parcho chiuso prima delle qualifiche del venerdì. La Federazione Internazionale ha concesso una deroga al regolamento per quest'anno, ma nel 2022 i team dovranno adeguarsi.

Sprint Qualifying: per usura si può sostituire la frizione

L’arrivo della Sprint Qualifying nel weekend di Silverstone comporterà un cambiamento non indifferente nei piani di lavoro delle squadre. Uno degli aspetti che impatterà di più sarà il regime di parco chiuso che entrerà in vigore già venerdì, prima della sessione di qualifica che scatterà nel tardo pomeriggio.

Da quel momento le monoposto non potranno più essere toccate dalle squadre ad eccezione di alcune componenti di consumo, ovvero dischi dei freni, pastiglie, filtri e ovviamente, eventuali parte danneggiate (esattamente come accade oggi al termine delle qualifiche di sabato) che possono essere sostituite.

La differenza sostanziale con il nuovo format è che il parco chiuso anticipato comporterà l’obbligo di disputare in regime di parco chiuso sia la Qualifying Race che la sessione di prove libere di sabato mattina, ovvero circa 250 chilometri in più del solito.

Una percorrenza che ha messo in allarme McLaren, Aston Martin e Alpine, il cui sistema di frizione viene solitamente revisionato dopo 350 chilometri, ovvero l’usuale percorrenza di qualifiche e gara.

I tre team hanno fatto presente alla FIA che il sistema è stato studiato tenendo presente il regolamento sportivo varato prima dell’inizio di stagione, quindi con percorrenze in linea con il format tradizionale, modificato successivamente con l’inserimento in tre gare della Sprint Qualifying senza garantire alle squadre un preavviso sufficiente a poter modificare un sistema complesso come quello della frizione.

Inizialmente i tecnici FIA avevano liquidato la faccenda invitando le tre squadre ad effettuare meno prove di partenza, ma davanti alla protesta dei team, che hanno sottolineato come si tratti di usura non collegata alla prova di start, si è arrivati ad un compromesso.

Le squadre che temono di accusare problemi di affidabilità alla propria frizione dovranno consegnare alla FIA una componente originale alla vigilia del weekend, consentendo ai tecnici della Federazione Internazionale di poter verificare lo stato d’usura della medesima frizione montata sulle monoposto dopo la sessione FP2 o dopo la Sprint Qualifying.

Se sarà constatato un’usura tale da mettere a rischio l’affidabilità del componente, la squadra potrà procedere alla sua sostituzione, come accade per le parti delle monoposto che sono vittima di incidenti o un’uscita di pista durante le qualifiche.

La FIA ha concesso questa possibilità solo per i restanti weekend del calendario 2021, invitando i team a prevedere in vista del prossimo anno una frizione in grado di coprire l’intera percorrenza di un weekend, Sprint Qualifying inclusa.

condivisioni
commenti
Ferrari: Leclerc riprova il fondo pensato per Silverstone

Articolo precedente

Ferrari: Leclerc riprova il fondo pensato per Silverstone

Prossimo Articolo

Piola: “La W12 avrà novità decise prima dello stop allo sviluppo”

Piola: “La W12 avrà novità decise prima dello stop allo sviluppo”
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021