Sainz: "Avevo problemi ai freni dal ventesimo giro"

condivisioni
commenti
Sainz:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
11 ott 2015, 18:02

Il madrileno, reduce, dal brutto incidente di ieri, è stato costretto al ritiro dopo una grande prestazione

Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR10
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso mentre la griglia osserva l'inno nazionale
Scuderia Toro Rosso STR10 of Carlos Sainz jr., incastrata sotto le barriere Tecpro dopo l'incidente
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR10
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso

Carlos Sainz jr ha messo in scena una gara d'altri tempi sul tracciato di Sochi, sede del Gran Premio di Russia. Il pilota madrileno è partito dal fondo per aver saltato le Qualifiche di ieri dopo lo spaventoso incidente occorsogli nelle Libere 3 di ieri mattina ed è risalito sino alla settima posizione. Al giro numero 47, però, il pilota spagnolo si è dovuto arrendere a causa di un problema ai freni, che lo ha costretto al ritiro.

Il guasto all'impianto frenante si è manifestato per la prima volta al ventesimo giro, per poi peggiorare sempre di più nonostante la guida e le prestazioni di Carlos fossero di grande spessore. Dopo il primo testacoda, Sainz ha provato a ripartire per concludere la gara - mancavano infatti appena 6 giri - ma un secondo testacoda lo ha mandato contro le barriere, danneggiando la sua monoposto. Nonostante il ritiro, questa gara ha certamente innalzato le quotazioni dell'iberico, bravo nella reazione caratteriale ma anche a mostrare grinta e talento oggi.

"È stato un fine settimana drammatico. Fortunatamente si è risolto tutto per il meglio. Sono partito in ultima posizione e ho rimontato sino al settimo posto. Stavo controllando la mia gara e andava tutto bene. Gomme, freni, motore e temperature, tutto procedeva nel migliore dei modi. Poi, dal ventesimo passaggio, ho avvertito un problema ai freni e al giro 47 sono finito in testacoda due volte e mi sono dovuto ritirare. Sono molto contento di essere qui e di essere riuscito a correre dopo l'incidente di ieri. Senza il problema alla vettura sarei riuscito a chiudere tranquillamente tra i primi sei. Oggi il mio ritmo gara era davvero molto buono".

Prossimo articolo Formula 1
Carica commenti