F1 | Singapore, Libere 3: Leclerc con la Ferrari bene sul bagnato

La terza e ultima sessione di prove libere del GP di Singapore si è disputata sul bagnato: i piloti hanno girato solo nella seconda mezz'ora. Il più veloce è Charles che con la Ferrari dotata di gomme intermedie ha rifilato mezzo secondo a Verstappen con la Red Bull e un secondo al compagno di squadra Sainz. Tutti gli altri sono staccati: le Mercedes si sono nascoste, lavorando in funzione di una possibile gara bagnata con Russell nono e Hamiltn dodicesimo.

F1 | Singapore, Libere 3: Leclerc con la Ferrari bene sul bagnato
Carica lettore audio

La Ferrari non teme la pioggia: due F1-75 prima e terza con una Red Bull in mezzo. Questo è il verdetto della terza sessione di prove libere del GP di Singapore che si è disputata dopo un violento acquazzone. L'asfalto cittadino è stato ramazzato per togliere le pozzanghere più pericolose e solo dopo mezz'ora la direzione gara ha autorizzato i piloti a entrare in pista con le gomme full wet, ma il fondo è andato migliorando giro dopo giro e Charles Leclerc ha dato un saggio della sua sensibilità sul bagnato chiudendo con gli pneumatici intermedi con un tempo di 1'57"782.

Il monegasco è stato l'unico a sfondare con agilità il muro dell'1'58, tempo che non ha infranto Max Verstappen staccato di mezzo secondo dalla rossa con la Red Bull. L'olandese è stato il primo a convertirsi alle gomme verdi, dettando il passo finché non è entrato in azione Leclerc che poi ha preso il passo, rivelando una Ferrari prticolarmente a suo agio sull'acqua. E questo non era un dato scontato in vista delle qualifiche.

La conferma arriva anche dalla terza piazza di Carlos Sainz più guardingo fra i muretti: lo spagnolo è a un secondo dal monegasco, ma ha anche voluto evitare un errore che potesse costare caro poco prima delle qualifiche.

Questi sono stati i tre che hanno fatto la differenza, con Leclerc capace di alzarela soglia della sua prestazione senza commettere la minima sbavatura, mentre il campione del mondo è sembrato più funanbolico con una RB18 più ballerina sull'acqua.

Sergio Perez ha fatto fatica ad adattarsi alle condizioni meteo e il messicano è solo quinto, preceduto da uno straordinario Fernando Alonso primo degli inseguitori con l'Alpine: l'iberico paga 1"6 da Sainz, ma rifila un decimo a Perez.

Sesto c'è Lance Stroll con l'Aston Martin: il canadese in queste condizioni si esalta e lascia Sebastian Vettel al settimo posto con l'analoga AMR22 ma con un distacco di sette decimi. Fra le verdone si infila Esteban Ocon con l'altra A522.

Delude la Mercedes solo nona con George Russell e Lewis Hamilton 12esimo: la squadra di Brackley ha fatto pochi giri comparando il comportamento delle gomme: George ha montato le intermedie solo alla fine, mentre ha effettuato buona parte del turno con le full wet, quando Lewis era già sulle verdi: probabilmente hanno girato con benzina pensando a inizio gara.

La top 10 è chiusa da Daniel Ricciardo con la McLaren vecchia, mentre Lando Norris non è andato oltre il 16esimo posto con la MCL36 evoluta.

Kevin Magnussen è 11esimo con la Haas e Mick Schumacher è 14esimo: il tedesco è sotto investigazione per un unsafe release. Al cambio gomme per passare alle intermedie non gli ha stata serrata la posteriore sinistra. E' stato subito fermato e i meccanici lo hanno tirato indietro a spinta, ma arriverà certamente una multa alla squadra americana.

Pierre Gasly è 13esimo con l'AlphaTauri: entrambi i piloti hanno montato l'aerodinamica anteriore vecchia della AT03 per evitare di danneggiare l'ala anteriore e il muso nuovi, vista la carenza di ricambi.

In difficoltà le Alfa Romeo di Valtteri Bottas e Guanyu Zhou, chiuse a panino fra le Williams di Alex Albon 17esimo e Nicholas Latifi ultimo.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Monaco Charles Leclerc Ferrari 11 1'57.782     154.750
2 Netherlands Max Verstappen Red Bull 12 1'58.308 0.526 0.526 154.062
3 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari 12 1'58.848 1.066 0.540 153.362
4 Spain Fernando Alonso Alpine 9 1'59.429 1.647 0.581 152.616
5 Mexico Sergio Perez Red Bull 11 1'59.526 1.744 0.097 152.492
6 Canada Lance Stroll Aston Martin 11 2'00.373 2.591 0.847 151.419
7 France Esteban Ocon Alpine 9 2'00.911 3.129 0.538 150.745
8 Germany Sebastian Vettel Aston Martin 11 2'01.007 3.225 0.096 150.625
9 United Kingdom George Russell Mercedes 10 2'01.010 3.228 0.003 150.622
10 Australia Daniel Ricciardo McLaren 13 2'01.036 3.254 0.026 150.589
11 Denmark Kevin Magnussen Haas 13 2'01.089 3.307 0.053 150.523
12 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 8 2'01.220 3.438 0.131 150.361
13 France Pierre Gasly AlphaTauri 15 2'01.245 3.463 0.025 150.330
14 Germany Mick Schumacher Haas 13 2'01.502 3.720 0.257 150.012
15 Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri 14 2'01.679 3.897 0.177 149.794
16 United Kingdom Lando Norris McLaren 13 2'01.791 4.009 0.112 149.656
17 Thailand Alexander Albon Williams 13 2'01.907 4.125 0.116 149.513
18 Finland Valtteri Bottas Alfa Romeo 11 2'02.066 4.284 0.159 149.319
19 China Guan Yu Zhou Alfa Romeo 11 2'02.599 4.817 0.533 148.670
20 Canada Nicholas Latifi Williams 10 2'03.510 5.728 0.911 147.573

 

condivisioni
commenti
F1 | Horner minaccia azioni legali per tutelare la Red Bull
Articolo precedente

F1 | Horner minaccia azioni legali per tutelare la Red Bull

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1 | Gran Premio di Singapore, Qualifiche

LIVE Formula 1 | Gran Premio di Singapore, Qualifiche