F1, Singapore, Libere 2: Hamilton in fuga

La Mercedes svetta con Lewis nella seconda sessione di prove libere del GP di Singapore: solo Verstappen regge il passo del penta-campione con la Red Bull, perché Vettel è terzo ma a otto decimi. Tutti gli altri sono ad almeno un secondo, Bottas compreso.

F1, Singapore, Libere 2: Hamilton in fuga

Lewis Hamilton riporta la Mercedes davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del GP di Singapore. Il penta-campione nella simulazione da qualifica con le gomme soft ha centrato un 1'38"773, un tempo che risulta un decimo più lento rispetto a quello dello scorso anno. L'inglese ha fatto la differenza, ma Max Verstappen è l'unico che ha retto il passo della freccia d'argento del campione del mondo in carica.

L'olandese è staccato di 184 millesimi da Lewis con 1'38"957 e dimostra che la Red Bull ha l'ambizione di essere la sfidante della Mercedes, quasi a parità di prestazioni con la W10 nel giro secco sul circuito cittadino di Marina Bay dove si corre in notturna con molto caldo e una forte umidità. Le cose cambiano quando si passa ai long run: la W10 guidata la Lewis è parsa imprendibile anche per la RB15 di Milton Keynes. Sembra che Hamilton faccia uno sport diverso.

E la Ferrari che bene aveva impressionato nella sessione del mattino? Sebastian Vettel con la SF90 dotata del nuovo pacchetto aerodinamico da alto carico lascia oltre otto decimi. Un'enormità, vista le premesse, ma è giusto dire che il tedesco è finito nel traffico in entrambi i tentativi, per cui la prestazione non è certo quella reale (ha fatto il tempo al quarto giro!), ma c'è un oggettivo distacco.

Lo dimostra Charles Leclerc preceduto anche da Valtteri Bottas e Aexander Albon: il vincitore di Spa e Monza con la Rossa è relegato a 1"245. Certamente troppo. Il ragazzo ha perso quasi una ventina di minuti all'inizio del turno perché la squadra gli ha dovuto completare la sostituzione della trasmissione che è andata ko in mattinata. Leclerc ha impressionato nell'ultimo long run, dando l'impressione che la Rossa sia meno peggio e che ancora necessiti di messa a punto del pacchetto da alto carico.

Ha poco da sorridere anche Valtteri Bottas. Il finlandese lascia 1"1 al compagno di squadra e non ha ritrovato il ritmo dopo il brutto botto del mattino nel quale aveva sfasciato ala e sospensione anteriore contro le barriere della curva 19. Probabilmente non aveva una freccia d'argento perfetta, lo scopriremo domani.

Alexander Albon è quinto: può essere soddisfatto della posizione, non della prestazione. L'anglo-thailandese ha rimediato un secondo dall'olandese, finendo nella maledizione che aveva colpito Pierre Gasly. Nel computo del turno ci sono anche n testacoda e un dritto con toccata delle barriere che gli è costata un muso a penzoloni.

Il fatto che ci sia qualcosa che non quadra nella squadra di Maranello lo si osserva dalla McLaren che è solo a un decimo dalla Rossa di Charles. Carlos Sainz con la MCL34 è settimo, il primo al di fuori dei top team. Con 1'40"145 lo spagnolo si è messo dietro Nico Hulkenberg con la Renault e il compagno di squadra Lando Norris, nono.

La top 10 è completata da Pierre Gasly con la Toro Rosso che ha scavalcato Daniil Kvyat. Male Daniel Ricciardo staccato con la seconda Renault di mezzo secondo dal tedesco giubilato dal team di Enstone. Sergio Perez con la Racing Point  è 13esimo e precede Antonio Giovinazzi con l'Alfa Romeo. L'italiano ha fatto il suo perché Kimi Raikkonen con la C38 più aggiornata è dietro (18esimo) e cerca una conferma da Hinwil con le unghie.

Male le Haas che vanno peggiorando: Romain Grosjean è 17esimo (ha fatto un testacoda nel long run) e Kevin Magnussen addirittura 19esimo, preceduto da George Russell capace di arrampicarsi al 18esimo posto con una Williams aggiornata. Chiude il gruppo Robert Kubica con un distacco di 3"4 dalla prima posizione...

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 United Kingdom Lewis Hamilton 29 1'38.773     184.532
2 Netherlands Max Verstappen 29 1'38.957 0.184 0.184 184.189
3 Germany Sebastian Vettel 31 1'39.591 0.818 0.634 183.016
4 Finland Valtteri Bottas 30 1'39.894 1.121 0.303 182.461
5 Thailand Alexander Albon 30 1'39.943 1.170 0.049 182.371
6 Monaco Charles Leclerc 31 1'40.018 1.245 0.075 182.235
7 Spain Carlos Sainz Jr. 33 1'40.145 1.372 0.127 182.004
8 Germany Nico Hulkenberg 30 1'40.324 1.551 0.179 181.679
9 United Kingdom Lando Norris 35 1'40.361 1.588 0.037 181.612
10 France Pierre Gasly 32 1'40.637 1.864 0.276 181.114
11 Russian Federation Daniil Kvyat 32 1'40.713 1.940 0.076 180.977
12 Australia Daniel Ricciardo 30 1'40.811 2.038 0.098 180.801
13 Mexico Sergio Perez 29 1'40.875 2.102 0.064 180.686
14 Italy Antonio Giovinazzi 35 1'41.128 2.355 0.253 180.234
15 Canada Lance Stroll 31 1'41.128 2.355 0.0 180.234
16 Finland Kimi Raikkonen 28 1'41.232 2.459 0.104 180.049
17 France Romain Grosjean 26 1'41.392 2.619 0.160 179.765
18 United Kingdom George Russell 35 1'41.445 2.672 0.053 179.671
19 Denmark Kevin Magnussen 30 1'41.564 2.791 0.119 179.461
20 Poland Robert Kubica 35 1'42.177 3.404 0.613 178.384
condivisioni
commenti
Horner: "Hulkenberg non è sulla nostra lista dei desideri"

Articolo precedente

Horner: "Hulkenberg non è sulla nostra lista dei desideri"

Prossimo Articolo

Verstappen felice: "Le novità provate oggi hanno funzionato!"

Verstappen felice: "Le novità provate oggi hanno funzionato!"
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021