Kvyat: "Io primo? Sarà domani il giorno della verità"

Il russo ha centrato il miglior tempo assoluto delle Libere 2. RB11 competitiva sul tracciato cittadino

Il secondo turno di prove libere della Formula 1 disputato questo pomeriggio sul tracciato cittadino di Singapore ha regalato al pubblico una bella sorpresa. A cogliere il miglior tempo non sono state le solite Mercedes W06 Hybrid, bensì la Red Bull RB11 di Daniil Kvyat.

Il pilota russo del team anglo-austriaco ha fermato il cronometro in 1'46"142, risultando il pilota più rapido nelle Libere 2 grazie a un ottimo tempo staccato con pneumatici a mescola SuperSoft, mentre era intento a compiere una simulazione di Qualifica. 

Il russo è riuscito a precedere il finlandese della Ferrari, Kimi Raikkonen, per 41 millesimi di secondo. Non è tutto, perché le due RB11 hanno mostrato di avere un passo gara molto interessante, comparabile con quello delle Rosse di Maranello grazie a un adattamento eccellente alle caratteristiche del tracciato da parte delle monoposto di Milton Keynes. 

"Sicuramente fa molto piacere chiudere la giornata in prima posizione, ma il giorno importante sarà domani. Sarà il iorno della veerità per noi e per le nostre prestazioni. Il mio feeling con la vettura è già ottimo, mi sono trovato subito molto bene. Credo che potremo fare bene anche domani e domenica".

"Su questa pista siamo spesso tutti molto vicini, i distacchi restano tutto sommato abbastanza contenuti, dovremo dunque fare un giro senza sbavature per ripetere quanto di buono fatto nella giornata di oggi. Questa pista, però, si adatta bene alle caratteristiche della nostra monoposto, dunque dobbiamo approfittarne, fare bene domani e confermarci", ha concluso il giovane pilota russo. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Singapore
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Prove libere