Hamilton: "Ritiro? Un calo di potenza. W06 era buona"

Il pilota britannico, leader della classifica, è stato costretto al ritiro a causa di un problema alla power unit

Lewis Hamilton voleva agganciare Ayrton Senna a 41 vittorie nel medesimo numero di gare in Formula 1 sul tracciato di Singapore ma i suoi piani sono stati rovinati proprio quando sembrava aver trovato il giusto passo per poter scalare la classifica e impensierire i primi tre, che in quel momento erano Sebastian Vettel, Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen.

Il pilota della Mercedes ha incontrato alcune difficoltà nel corso del fine settimana di Singapore., l'ultimo di questi verificatosi questa mattina, con i propulsori delle due W06 Hybrid messi sotto osservazione per alcuni cali di potenza. 

Proprio un problema di questa natura ha posto fine al Gran Premio dell'anglo-caraibico, che ha dovuto dire addio al suo obiettivo di eguagliare il suo mito e ha dovuto cedere punti importanti nel mondiale piloti 2015 al compagno di squadra Nico Rosberg.

"La mia vettura era buona e lo è stata per tutto il fine settimana", ha dichiarato Hamilton dopo il ritiro. "Ad un certo punto ha perso potenza il motore mentre ero in accelerazione, in uscita di curva. Per questo motivo sono stato richiamato ai box e sono stato costretto al ritiro".

"Non credo che il team abbia preso rischi a utilizzare tutti e sette i gettoni a nostra disposiione per migliorare il motore di cui abbiamo potuto disporre a partire al Gran Premio d'Italia. Non ho ancora saputo quale sia il problema del nostro motore, ma credo proprio che il team abbia preso le decisioni più corrette per quanto riguarda lo sviluppo dela power unit". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Singapore
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie