F1 | Simulazione Jeddah: la pole position si avvicinerà a 1'28"

Il penultimo appuntamento del mondiale piloti si disputa sul Jeddah Corniche Circuit in Arabia Saudita: si tratta di un tracciato nuovo disegnato da Hermann Tilke su un lungomare. Dopo Spa è il circuito più lungo ed è quello con il maggior numero di curve (27). Si tratta di un cittadino anomalo che molti muri e poche vie di fuga con una velocità media valutata in oltre 250 km/h. Le monoposto saranno approntate con ali molto scariche.

F1 | Simulazione Jeddah: la pole position si avvicinerà a 1'28"

Il mondiale più bello della storia della F1 approda al Jeddah Corniche Circuit in Arabia Saudita, un tracciato che verrà ultimato poco prima che i motori vengano accesi per il penultimo appuntamento iridato che precede di una settimana l’epilogo di Abu Dhabi.

Max Verstappen e Lewis Hamilton si giocano un pezzo importante di stagione su una pista che ha ben poco di un impianto cittadino classico: la pista, realizzata dall’architetto Tilke, si trova in una propaggine del lungomare per cui ha caratteristiche proprie: privo di curve a 90 gradi che hanno sempre contraddistinto i circuiti cittadini, è destinato a conquistare il primato di più lungo (6.174 metri) e veloce (è stata calcolata una medie di oltre 250 km/h) circuito di questa tipologia nella storia del Mondiale.

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Photo by: Uncredited

In attesa di scoprirlo dal vero i piloti hanno potuto conoscere l’inedito impianto dell’Arabia Saudita realizzato a una trentina di chilometri da Jeddah al simulatore: si tratta di un tracciato che dovrà essere affrontato con monoposto molto scariche aerodinamicamente alla ricerca di un’elevata velocità massima: alla curva 27, dove ci sarà la staccata più impegnativa delle sette previste, si dovrebbe giungere a oltre 317 km/h per una decelerazione di oltre 200 km/h con una forza di 4,3 g.

Per la Brembo si tratta di un pista di livello medio per la sua severità sui freni: i piloti staranno sul pedale di sinistra per il 14% del tempo sul giro, mentre la pole position dovrebbe aggirarsi intorno al tempo di 1’28”.

Quello di Jeddah è una pista con due vie di fuga importanti, mentre il resto del nastro d’asfalto è contornato da muretti molto vicini al nastro d’asfalto. Almeno qui non sentiremo parlare di superamento dei track limit, ma ogni minimo errore, ogni sbavatura può sortire effetti negativi importanti.

La Pirelli ha portato la gamma media delle sue cinque mescole, scegliendo C2, C3, C4 e non ha osato il compound più tenero non conoscendo le caratteristiche del manto che è stato steso solo nei giorni scorsi. La curva 13 è la più impegnativa per gli pneumatici: si tratta di una sinistra con un banking di 12 gradi che dovrebbe sottoporre le coperture a forze di 4,1 g, anche se il picco in decelerazione si misura alla curva 1 con 4,5 g.

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Photo by: Uncredited

Insomma Jeddah offre una serie di particolarità che contribuiranno ad accendere lo spettacolo di una sfida iridata che si preannuncia molto sentita non solo fra i duellanti per il titolo, ma anche per le posizioni di rincalzo. Quale sarà la monoposto favorita? È difficile dirlo: sulla carta dovrebbe essere la Mercedes per il motore più potente, ma ogni volta che si sono azzardati dei pronostici, la realtà si è rivelata molto diversa dalle previsioni.

Un fatto è certo: sarà una pista sulla quale non avrà girato nessuno per cui i tempi saranno destinati a scendere man mano che si depositerà della gomma su un fondo che, almeno all’inizio, sarà molto green.

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Panoramica del Jeddah Street Circuit

Photo by: Uncredited

condivisioni
commenti
Maldonado: "Il pianto di Frank pensando a Senna era una ferita aperta"
Articolo precedente

Maldonado: "Il pianto di Frank pensando a Senna era una ferita aperta"

Prossimo Articolo

VESevo la start-up premiata dopo essere arrivata al vertice della F1

VESevo la start-up premiata dopo essere arrivata al vertice della F1
Carica commenti
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022
Le migliori gare del 2021: a Silverstone il Big Bang tra Lewis e Max Prime

Le migliori gare del 2021: a Silverstone il Big Bang tra Lewis e Max

Tra le migliori gare del 2021 c'è sicuramente quella che ha dato il là e ha acceso davvero il duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Stiamo parlando del GP di gran Bretagna, che ha avuto come momento più alto l'incidente tra i due contendenti per il titolo alla curva Copse, al primo giro della gara.

Formula 1
8 gen 2022