F1: si riparla della terza macchina per i giovani piloti

Toto Wolff e Christian Horner hanno riproposto un'idea che puntualmente si risente nel paddock: offrire una terza vettura da riservare ai giovani talenti che rischiamo di non trovare spazio nel Circus. L'idea può essere applicabile anche con il budget cap.

F1: si riparla della terza macchina per i giovani piloti

L’esclusività è sempre stata nel dna della Formula 1, ma la presenza di sole venti monoposto sulla griglia di partenza costituisce un muro insormontabile per diversi giovani che pur avendo raggiunto successi importanti nelle serie propedeutiche, non trovano spazio per il grande salto.

Le indicazioni che arrivano dal mercato piloti in vista della prossima stagione, confermano che nel 2022 difficilmente ci sarà spazio per piloti esordienti, indipendentemente da chi riuscirà a vincere il campionato Formula 2.

In quest’ottica sia Christian Horner che Toto Wolff hanno confermato di essere disponibili a valutare la possibilità di schierare una terza monoposto, ipotesi caldeggiata con maggior interesse rispetto ad un’ipotetica apertura a una o due nuove squadre, che entrerebbero di fatto tra coloro che richiedono una fetta dei contributi distribuiti da Liberty Media a fine anno.

“La F1 è un club esclusivo, una sorte di Champions League del motorsport – ha commentato Wolff – ma concordo sulla necessità di creare le condizioni per far emergere i piloti più talentuosi, e sono sempre stato favorevole a confrontarci sulla possibilità di inserire nel weekend una gara di Formula 1 per i giovani, considerando i risultati validi anche per il Mondiale Costruttori, o valutare la possibilità che tutti i team debbano schierare una terza monoposto per esordienti, soluzione che ci porterebbe ad avere potenzialmente trenta vetture in pista".

"Ci sono dei costi, certo, ma le squadre con meno possibilità economiche potrebbero comunque beneficiare di supporti economici e sponsor che spesso accompagnano le carriere dei giovani”.

Secondo Horner tre o quatto vetture in più risolverebbero il problema, garantendo uno sbocco importante ai giovani di maggiore talento senza aumentare troppo il numero di monoposto in pista.
“Credo che oggi manchino una o due squadre per avere il numero sufficiente ad accogliere i giovani meritevoli di gareggiare in Formula 1 – ha commentato il team principal della Red Bull – purtroppo mancano i sedili per poter accontentare tutti i piloti che meriterebbero di essere al via. Oggi arriva un’opportunità quando c’è un ritiro, come nel caso recente di Kimi, per poter dare un’opportunità a chi è fuori”.

“Il budget cap funziona – ha concluso Horner - perché ha reso meno vitale per alcune squadre puntare su piloti in grado di garantire importanti supporti finanziari a dispetto di ragazzi di maggiore talento, ma resta il problema che le macchine sono poche".

"Allo stesso tempo se ci fossero nuove squadre ci sarebbe da discutere la suddivisione delle risorse che vengono distribuite ai team, visto che la torta sarebbe la stessa e andrebbe divisa in porzioni più piccole, ma si potrebbe discutere della terza monoposto, credo che tre o quattro monoposto in più sarebbe un’ottima soluzione”

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 2
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio d'Olanda: Libere 2

Prossimo Articolo

Horner: "Williams e Alfa pensano ad Albon. Si può chiudere presto"

Horner: "Williams e Alfa pensano ad Albon. Si può chiudere presto"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021