Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista
Formula 1 GP di Monaco

F1 | Sainz: "Leclerc merita la vittoria, sono felice per il team"

Ferrari non ha centrato solo il primo posto con Charles Leclerc, ma anche un ottimo terzo gradino del podio con Carlos Sainz, nonostante un incidente il via che sembrava aver messo fuori gioco lo spagnolo. La bandiera rossa ha però neutralizzando la situazione, dando a Sainz la possibilità di ritornare al terzo posto e conquistare il podio.

Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Charles Leclerc ha finalmente spezzato l’incantesimo, centrando la vittoria nella sua amata Monaco. Nel complesso, però, c’è una Ferrari che porta a casa non solo il successo con il monegasco, ma anche un doppio podio grazie al terzo posto conquistato con Carlos Sainz in un weekend particolare, iniziato sottotono a causa delle difficoltà nella ricerca del setup ideale, ma che si è concluso con un altro trofeo da aggiungere alla collezione del Cavallino.

Paradossalmente, però, dopo pochissime curve il destino del terzo posto di Sainz avrebbe potuto essere completamente differente. Infatti, nel tentativo di sopravanzare Oscar Piastri alla partenza in curva uno, lo spagnolo è arrivato al contatto con il fondo della McLaren dell’australiano, subendo una foratura che lo aveva portato a parcheggiare la sua vettura in curva quattro senza direzionalità.

Sfruttando la bandiera rossa causata dall’incidente in fondo al gruppo tra le due Haas e Sergio Perez, che ha portato a una lunga sospensione per ripulire la pista e riparare le barriere, Sainz è però riuscito a rientrare lentamente ai box, dove gli sono stati sostituiti gli pneumatici. Con la classifica resettata dalla direzione gara, che ha ripristinato le posizioni sulla griglia di partenza, il pilota del Cavallino è tornato al terzo posto, potendo così sognare nuovamente il podio.

Oscar Piastri, McLaren MCL38, Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Oscar Piastri, McLaren MCL38, Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

“Ovviamente non è stata una bella sensazione nel corso del primo giro, che poi si è subito ribaltato in una sensazione positiva quando sono stato riportato in terza posizione”, ha commentato Sainz dopo la fine della gara parlando delle sensazioni vissute dopo un primo giro molto caotico.

Da quel momento, è stata una gara di attesa, con un passo estremamente lento per tenere il gruppo in una certa finestra. L’idea di base era quella di non permettere a Norris di fermarsi per montare la gomma media nella seconda parte di gara con cui avrebbe avuto più grip, per cui sia con Leclerc che con Sainz Ferrari ha provato a girare con tempi alti per tenere il gruppo compatto, abbastanza per non garantire alla McLaren la finestra per effettuare il pit stop.

“Per il resto, il passo gara era buono, come ci attendavamo, semplicemente era impossibile passare qui a Monaco. Ma sono estremamente felice di vedere Charles vincere il suo Gran Premio di casa, per come ha guidato durante tutto il fine settimana e condividere con lui il podio in terza posizione è qualcosa di fantastico per tutto il team, penso se lo meritino. Penso che stiamo migliorando weekend dopo weekend”, ha aggiunto Sainz.

Sul finale, quando il pit stop di Norris non era più una minaccia, Sainz ha provato a riavvicinarsi a Piastri per provare a mettere pressione, ma l’australiano ha tenuto i nervi saldi e ha portato a casa il secondo posto: “Una volta che ero sicuro che Lando non aveva il gap per fermarsi e attaccarmi alla fine, mi sono concentrato sul fare giri veloci per provare a mettere un po’ di pressione su Piastri, magari per portarlo a fare un errore sapendo che era impossibile superare qui. Ho visto che ha perso il posteriore in un paio di occasioni, ma non era abbastanza per superare”, ha raccontato lo spagnolo.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Leclerc: "Vittoria super. Realizzato il sogno di papà e il mio"
Prossimo Articolo F1 | Piastri: "Non ho mai avuto il passo per superare Leclerc"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia