Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP dell'Emilia Romagna

F1 | Sainz: "I numeri che giravano sul nuovo pacchetto erano fuori dalla realtà"

Dopo un venerdì molto brillante, la Ferrari ha dovuto fare i conti con una doccia fredda in qualifica ad Imola. Anche se c'è chi si aspettava di stare dietro a Red Bull e McLaren ed è il caso di Carlos Sainz, per il quale erano state generate anche troppe aspettative sul pacchetto di aggiornamenti introdotto sulla SF-24.

Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz è deluso, ma non è sorpreso. Il potenziale mostrato dalla Ferrari con il nuovo pacchetto tecnico introdotto ad Imola aveva illuso durante le prove libere, ma non il pilota spagnolo a quanto pare, che non si è detto stupito di aver chiuso le qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna solamente al quinto posto.

Secondo il figlio d'arte, infatti, il tracciato sulle rive del Santerno ha delle caratteristiche che sono più congeniali ad altre vetture rispetto alla SF-24, McLaren su tutte (anche se la pole l'ha firmata ancora una volta Max Verstappen con la Red Bull). Con dei distacchi così ridotti come quelli visti oggi, però, è inevitabile che ci possa essere anche un po' di rammarico.

"Onestamente non sono sorpreso. Questo è un circuito adatto alla McLaren ed alla Red Bull, con curve ad alta velocità e a media velocità. I nostri punti di forza sono altri e oggi il vento non ci ha aiutati in varie curve", ha detto Sainz ai microfoni di Sky Sport F1.

"E' stata una qualifica molto tirata, perché siamo solo a due decimi. Il problema è che con questo regolamento è molto difficile trovare questi due decimi. Anzi, noi abbiamo portato anche un nuovo pacchetto, ma sappiamo che ci saranno circuiti adatti a noi ed altri meno. Per me questo è sempre stato un circuito McLaren fin dall'inizio", ha aggiunto.

Il pilota del Cavallino ha spiegato poi che a complicare i piani ci si è messo anche il vento, che ha cambiato direzione, andando a spingere sul posteriore in alcuni punti chiave del tracciato. E questo continua ad essere un punto debole della SF-24, anche con il nuovo pacchetto.

Carlos Sainz, Scuderia Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 Team

Carlos Sainz, Scuderia Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 Team

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

"Quando c'è il vento che ci spinge sul posteriore ci sono delle curve come la 2 e la 3 nelle quali la nostra macchina fa molta fatica. Anche la curva 7 oggi era molto difficile per noi e ieri era quella in cui eravamo i più veloci. Anche lì ieri avevamo il vento in faccia e oggi invece ce l'avevamo di coda ed ha complicato le cose. Questo dimostra che siamo ancora un po' troppo sensibili da questo punto di vista, che dobbiamo migliorare, ma il pacchetto che abbiamo portato qui non era specifico per questo", ha spiegato.

Poi si è soffermato appunto sulle novità tecniche introdotte questo fine settimana, sulle quali secondo lui si era generato troppo entusiasmo: "Ha funzionato esattamente come ci aspettavamo. Per qualche motivo tutti si aspettavano che questo fine settimana avremmo volato con il nuovo pacchetto. Ho visto in giro numeri del nostro pacchetto che erano completamente fuori dalla realtà".

"Al giorno d'oggi già portare a casa un decimo è un buon lavoro da parte del team. Non dico che abbiamo portato uno, due o mezzo decimo. Ma non i numeri di cui si parlava. Tenendo conto di ciò, sarebbe stato sempre difficile fare un salto di qualità in questo fine settimana, perché anche gli altri stanno aggiornando le loro auto", ha proseguito. 

Quando poi gli è stato domandato quale possa essere l'obiettivo per domani, ha concluso: "Penso che ci possiamo giocare il podio. Partendo quarto o quinto (davanti a lui Oscar Piastri potrebbe essere penalizzato per impeding), per la vittoria avremmo bisogno di un aiuto come Norris a Miami, perché qui non è facile sorpassare. Ma per il podio credo che ce la giocheremo".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Piastri: "Abbiamo il passo per provare a vincere"
Prossimo Articolo F1 | Vasseur: "Soffriamo nel T1 per caratteristiche. Credo nella vittoria"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia