Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista
Formula 1 GP d'Australia

F1 | Sainz: "Non sono al 100%, ma domani mi vedo in lotta davanti"

Sainz ha chiuso la sua giornata al terzo posto e con qualche segnale di fatica dopo due intese sessioni di libere. Anche se non è al 100% fisicamente, lo spagnolo è soddisfatto dell'andamento della sua giornata e crede che ci siano ancora dei margini di miglioramento. La speranza per le qualifiche è di essere in lotta per le prime file.

Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Dopo un fine settimana di riposo a seguito dell’operazione all’appendice in Arabia Saudita, Carlos Sainz è arrivato in Australia con la speranza di risalire in macchina e ritrovare quelle “classiche” sensazioni al volante della sua SF-24.

Come aveva anticipato alla vigilia, la sua intenzione era quella di prendere parte alla corsa, ma aveva anche menzionato che non avrebbe corso rischi inutili, mettendosi da parte nel caso il dolore si fosse rivelato troppo acuto.

Chiaramente, alla fine di due sessioni di libere, dopo una settimana di assoluto riposo dopo l’operazione in cui non si è potuto allenare come avviene solitamente, se non per qualche piccolo esercizio, la fatica si fa sentire. Inoltre, lo spagnolo ha optato per delle soluzioni alternative per non sforzare la zona in cui è stato operato, aggiungendo della spugna morbida sotto le cinture per ridurre la pressione sul corpo.

Alla fine della prima giornata il bilancio tracciato da Sainz è comunque positivo, per quanto fisicamente lo sforzo abbia pesato. Il madrileno ha concluso a oltre quattro decimi dalla vetta conquistata dal compagno di squadra Charles Leclerc, ma nel complesso si è detto soddisfatto considerando in quale situazione si trovava la scorsa settimana.   

Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Carlos Sainz, Ferrari SF-24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

“Mi sento bene, ovviamente sono stanco dopo le libere. Non sono al 100% fisicamente, però mi sento come se avessi completato una buona giornata. Se una settimana fa mi avessero detto che avrei potuto fare tutte le sessioni di libere senza grossi problemi, sarei stato molto contento. Quindi sono molto felice di come sia andata. Ovviamente ho bisogno di una notte serena di sonno e di un buon recupero per domani. Però sì, mi sento bene”, ha raccontato il pilota del Cavallino al termine della sessione.

Non avendo potuto fare il suo classico programma di allenamento tra simulatore ed esercizi, Sainz sta cercando di riscoprire il limite sia della vettura che del suo corpo. Il suo è stato un programma in cui ha provato a riscoprire quelle sensazioni passo dopo passo e, con un maggior numero di giri alle spalle, la speranza è quella di continuare a migliorare domani per mettersi in gioco per un risultato importante in qualifica.

“Credo che oggi Charles sia stato particolarmente veloce. Da parte mia, ovviamente, faccio un passo alla volta e sono riuscito a prendere il ritmo, non al limite della macchina e non al limite di me stesso, ma credo che, con più giri e prendendo un po' più di confidenza con la vettura, domani sarò più veloce”.

“E spero di poter lottare per la pole position insieme a lui contro tutti gli altri, perché credo che sarà molto combattuta. Abbiamo visto nelle FP1 quanto eravamo tutti vicini. Credo che nelle FP2 abbiamo fatto un buon passo in avanti. Però credo che le qualifiche di domani saranno più simili alle FP1 e saremo tutti più vicini”, ha poi aggiunto Sainz.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Leclerc: "Buono il passo. Ferrari in posizione migliore"
Prossimo Articolo F1 | Zak Brown rinnova con McLaren: rimarrà CEO fino al 2030

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia