Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Qualifiche
Formula 1 GP di Gran Bretagna

F1 | Russell in pole a Silverstone, due Mercedes in prima fila

Tre piloti inglesi al vertice della qualifica del GP di Gran Bretagna. Russell conquista una straordinaria pole con la Mercedes davanti a Hamilton e alla McLaren di Norris con Verstappen solo quarto con la Red Bull. Male la Ferrari con Sainz settimo preceduto dalla Haas di Hulkenberg. Leclerc è solo 11esimo.

George Russell, Mercedes F1 W15

George Russell, Mercedes F1 W15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Tre piloti inglesi nelle prime tre posizioni: nella storia di Silverstone era successo solo nel 1968. George Russell ha conquistato una strepitosa pole position con il tempo di 1'25"819 nuovo record della pista per le monoposto a effetto suolo (la W15 è risultata più rapida di otto decimi rispetto allo scorso anno): il britannico ha colto la terza partenza al palo della sua carriera (l'ultima era in Canada) precedendo il compagno di squadra, Lewis Hamilton di 171 millesimi. Il sette volte campione del mondo si era fatto la bocca di poter agguantare la 105esima pole, ma lo scaltro compagno di squadra, fresco vincitore in Austria, è stato un cecchino e non gli ha lasciato scampo.

Russell e Hamilton beneficiano di una nuova sospensione anteriore che ha risolto i problemi della W15: quella cover che abbiamo visto apparire sulla parte superiore della scocca non serve a nascondere una presa d'aria di raffreddamento dell'abitacolo, ma un nuovo terzo elemento che ha permesso regolazioni più fini, tali da poter abbassare la freccia nero-argento e trarre il carico che le è sempre mancato.

La pioggia inziale forse ha aiutato la Mercedes con un grip che è andato cambiando giro dopo giro, ma anche in questa situazione chi è mancato è stato Lando Norris, terzo a 211 millesimi. L'inglese con la McLaren che oggi è la vettuta più competitiva, ha abortito l'ultimo run in Q3, e non ha potuto sfidare Russell e Hamilton. Lo stesso discorso vale anche per Oscar Piastri che è uscito tardi dai box ed è stato costretto a "litigare" con Carlos Sainz nel giro decisivo, per cui l'australiano si è accontentato di un quinto posto.

Fra le due MCL38 si è infilato Max Verstappen. Il campione del mondo ha rotto una paratia del fondo in Q2 e ha dovuto fare i conti con una perdita di carico che la squadra ha valutato in quasi tre decimi. L'olandese, quindi, poteva essere in lizza per la prima fila, ma domani bisognerà fare i conti anche con la Red Bull.

La Ferrari è la grande delusione del weekend: Carlos Sainz è settimo, mentre Charles Leclerc non supera il taglio della Q2 e finisce addirittura 11esimo. La Scuderia ha bocciato l'ultima evoluzione della SF-24 rinunciando al pacchetto portato in Spagna per tornare alla versione di Imola, nella consapevolezza che la rossa avrebbe patito meno il bouncing su un tracciato sfidante come Silverstone.

L'aspetto desolante è che Nico Hulkenberg con la Haas nuova che ha debuttato con il tedesco in Gran Bretagna è subito stata davanti alle rosse: la VF-24 viene sviluppata nella galleria del Cavallino. La squadra americana riesce a correlare i dati fra la pista e i sistemi di simulazione, mentre la squadra ufficiale ha perso la strada. Incredibile, ma vero...

Sainz avrebbe potuto fare meglio in Q3, ma lo spagnolo ha commesso un errore in curva 4 che è costato caro nell'economia della griglia. In crescita l'Aston Martin con Lance Stroll ottavo ancora una volta davanti a Fernando Alonso solo decimo. I due piloti della "verdona" sono sotto investigazione: Lance è entrato in pista quando era stato acceso il semaforo rosso, mentre Fernando ha messo una ruota oltre la riga della fast line in pit lane. Il canadese potrebbe pagare con tre posizioni in griglia: vedremo...

Alexander Albon con la Williams si è infilato fra le due Aston Martin per una nona posizione molto postiva. Ma è contento anche Logan Sargeant che è 12esimo: l'americano ottiene una delle sue prestazioni migliori con la W46, trovando un po' di fiducia in una stagione per lui molto difficile. La Racing Bulls sta vivendo un altro weekend difficile dopo l'Austria: Yiki Tsunoda si è dovuto accontentare di una deludente 13esima piazza, mentre ha fatto decisamente peggio Daniel Ricciardo con l'altra vettura di Faenza: sette decimi sono troppi dal compagno di squadra giapponese. Fra le due Racing Bulls c'è Guanyu Zhou: il cinese è 14esimo con la Sauber ed almeno è riuscito a superare il primo taglio, cosa che non è riuscita a Valtteri Bottas che non passa la Q1 iniziata con la pioggia, ma poi la sessione è andata rapidamente asciugandosi.

Il finlandese della Sauber , 16esimo, è riuscito a precedere Kevin Magnussen con la Haas, ma il danese si è visto cancellare la prestazione migliore per un track limit alla Copse. In difficoltà le due Alpine: Esteban Ocon ha guadagnato la 18esima posizione, mentre Pierre Gasly è ultimo: il francese va in penalità per la sostituzione completa della power unit, per cui non aveva bisogno di cercare un tempo.

Fra le due A524 è finito Sergio Perez: il messicano ha causato la bandiera rossa con la Red Bull quando è finito nella sabbia con le gomme slick. Checo ha perso la RB20 mentre era nel giro di lancio; è finito largo con le gomme ancora fredde ed è finito nella via di fuga che era bagnatissima, ed è adato in sovrasterzo nella sabbia. Un errore che potrebbe costare carissimo a Sergio che è tornato sotto osservazione nel team di Milton Keynes...

   
1
 - 
4
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Telaio Motore Giri Tempo Distacco km/h
1 United Kingdom G. Russell Mercedes 63 Mercedes Mercedes 6

1'25.819

  247.120
2 United Kingdom L. Hamilton Mercedes 44 Mercedes Mercedes 6

+0.171

1'25.990

0.171 246.628
3 United Kingdom L. Norris McLaren 4 McLaren Mercedes 5

+0.211

1'26.030

0.040 246.514
4 Netherlands M. Verstappen Red Bull Racing 1 Red Bull Red Bull 6

+0.384

1'26.203

0.173 246.019
5 Australia O. Piastri McLaren 81 McLaren Mercedes 6

+0.418

1'26.237

0.034 245.922
6 Germany N. Hulkenberg Haas F1 Team 27 Haas Ferrari 6

+0.519

1'26.338

0.101 245.634
7 Spain C. Sainz Jr. Ferrari 55 Ferrari Ferrari 6

+0.690

1'26.509

0.171 245.149
8 Canada L. Stroll Aston Martin Racing 18 Aston Martin Mercedes 6

+0.766

1'26.585

0.076 244.933
9 Thailand A. Albon Williams 23 Williams Mercedes 6

+0.821

1'26.640

0.055 244.778
10 Spain F. Alonso Aston Martin Racing 14 Aston Martin Mercedes 5

+1.098

1'26.917

0.277 243.998

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio di Gran Bretagna, Qualifiche
Prossimo Articolo F1 | Russell: "Pole inaspettata, a inizio anno era inimmaginabile"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia