Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista
Formula 1 GP del Canada

F1 | Russell: "Felice del podio, ma abbiamo perso un'occasione"

Il weekend del Canada si conclude con un buon podio per la Mercedes e George Russell, in grado di conquistare la sua prima top 3 della stagione. Tuttavia, il britannico non ha nascosto un po' di rammarico, perché senza certi episodi, come il contatto con Oscar Piastri, vi sarebbe stata l'opportunità di aggrappare quantomeno un secondo posto.

George Russell, Squadra Mercedes-AMG F1

Prima pole dell’anno, primo podio della stagione e primo trofeo nel corso di questo campionato. In casa Mercedes finalmente si può concludere un fine settimana con un sorriso, perché in Canada la vettura di Brackley ha ben figurato mostrando una competitività che mancava ormai da molto tempo.

Dopo la prima posizione centrata in qualifica, nella prima parte di gara George Russell è stato in grado di mantenere la testa della corsa, ma senza riuscire mai a prendere davvero il largo. Infatti, dopo un paio di giri, Max Verstappen si è riportato rapidamente alle sue spalle, diventando sempre più minaccioso. Tuttavia, la mancanza di passo ha fatto sì che anche Lando Norris, terzo in quel momento, fosse riuscito a chiudere il gap dalla vetta con un ritmo insostenibile per il britannico della Mercedes, che ha perso il comando proprio nei confronti del connazionale della McLaren.

L’entrata della Safety Car per l’incidente di Logan Sargeant aveva dato modo a Russell di recuperare una posizione, perché l’indicazione dell’uscita della vettura di sicurezza era arrivata proprio pochi istanti prima che Norris sorpassasse l’ultimo cartello luminoso della FIA prima della pit lane, non potendo così rientrare immediatamente. Al contrario, Mercedes ha subito sfruttato l’occasione e l’essere riusciti a fermarsi subito ha fatto sì che Russell potesse guadagnare la posizione su Norris.

George Russell, Mercedes F1 W15 Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

George Russell, Mercedes F1 W15 Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Ancor più delicato è stato il momento del passaggio alle slick, dove inizialmente Norris era stato in grado di completare un overcut restando più a lungo sulle intermedie. Avendo però gomme da asciutto più in temperatura, Russell inizialmente era riuscito a recuperare il secondo posto, per essere nuovamente sopravanzato nel momento in cui le medie del britannico della McLaren sono iniziate ad entrare nella finestra di funzionamento.

La Safety Car dovuta all’incidente tra Carlos Sainz e Alex Albon aveva dato l’opportunità alla Mercedes di fermarsi nuovamente, liberandosi della hard montata in precedenza, dato il minor rischio di graining, per passare alla media, sicuramente più efficace. Russell ha iniziato la sua rimonta ma, nel tentativo di passare Oscar Piastri, è arrivato al contatto, perdendo la posizione su Hamilton dopo essere finito nella via fuga: “Penso che sia stato un contatto di gara, un duello duro ma corretto. Quando c’è una sola linea asciutta è sempre difficile”, ha detto Russell a fine gara.

Quel contatto lo ha costretto a dover ricominciare la sua scalata, motivo per il quale sente di aver perso una grande occasione di centrare un risultato migliore, specie tenendo a mente che ha chiuso a pochi decimi da Norris dopo aver superato Hamilton al penultimo giro.

George Russell, Mercedes F1 W15, Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

George Russell, Mercedes F1 W15, Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

“Mi è sembrato come se avessimo perso un’opportunità ad essere onesto. Eravamo in testa a inizio gara con le intermedie, eravamo molto veloci, poi Lando ci ha passati con un ottimo ritmo. Poi abbiamo fatto il passaggio alle slick, ho fatto anche un paio di errori mentre tentavo di spingere al limite. Ma alla fine abbiamo conquistato il primo podio dell’anno, avevamo un’ottima vettura questo weekend ed eravamo lì a lottare nel mix per la vittoria. Ed è questo il motivo per cui gareggiamento in F1”, ha aggiunto il pilota della Mercedes.

Il disappunto di Russell nasce anche perché credeva che con la media nuova avesse la chance di provare a impensierire Verstappen, per quanto in realtà l’olandese davanti stesse cercando di tenere sotto controllo la situazione gestendo il ritmo: “Penso che avevamo il passo per recuperare su Max. In questo momento Verstappen era veloce, ma quando abbiamo messo la media alla fine anche noi eravamo molto veloci”.

“Poi c’è stato l’episodi con Piastri, per cui ho perso una posizione su Hamilton, quindi ci è costato almeno una seconda posizione. Poi magari avremmo potuto avvicinarci a Max alla fine della corsa, ma guardiamo il lato positivo di questo fine settimana, ovvero podio e prima pole dell’anno”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Sainz: "Oggi non avevamo abbastanza ritmo per rimontare"
Prossimo Articolo Gallery F1 | I colpi di scena del Gran Premio del Canada

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia