Russell: dal sogno Mercedes all’incubo 2021

Sono giorni tesi per il pilota della Williams che negli ultimi giorni ha perso la certezza di essere al via del prossimo Mondiale con il team di Grove. Per conoscere il suo futuro George dovrà attendere la fine del mese di ottobre quando si conosceranno le intenzioni della nuova proprietà della squadra interessata a Sergio Perez.

Russell: dal sogno Mercedes all’incubo 2021

Dal sogno di una vita all’incubo peggiore che può vivere un pilota: il rischio di ritrovarsi a piedi. Il tutto in meno di quattro mesi, nei quali George Russell è passato dall’essere ad un soffio dall’ingresso in Mercedes al rischio concreto di non partecipare al prossimo campionato Mondiale di Formula 1.

Nei primi giorni d’estate, verso la fine di giugno, Russell era stato promosso dai vertici Mercedes: al ruolo da titolare nel Mondiale 2021 al fianco di Lewis Hamilton.

Valtteri Bottas sarebbe stato aiutato dalla stessa Mercedes a trovare un piano ‘B’ con priorità al progetto Aston Martin. Poi qualcosa si è inceppato, e secondo indiscrezioni raccolte nel paddock, a bloccare l’operazione è stata la Williams, che deteneva un’opzione a suo favore per trattenere Russell.

In piena trattativa per la cessione della squadra, Claire Williams ha voluto esercitare l’opzione a suo favore per trattenere Russell, di fatto un asset di valore per il team, nonostante George sia da molti anni un pilota ‘junior’ della Mercedes.

Chiudendo sul nascere ogni possibilità di trasferimento del suo pilota, la Williams ha annunciato  il 16 luglio la conferma di George per il 2021, sei settimane prima di ammettere il cambio di proprietà della squadra di Grove.

Per Russell il futuro a breve termine è diventato molto chiaro, ovvero terza stagione in Williams. Tutto è sembrato andare secondo i piani fino ai giorni finali del mese di settembre, quando Nikita Mazepin ha iniziato a valutare le possibilità di ingresso in Formula 1 nel 2021.

La forte candidatura del pilota russo ha fatto vacillare una trattativa che sembrava avviata a concludersi positivamente, ovvero quella tra Sergio Perez e la Haas, ed il messicano ha così cercato un piano ‘B’, alternativa che un po' a sorpresa ha trovato in Williams.

L’aspetto che sorprende maggiormente di questo sviluppo è che la presenza di Russell nel team era data per scontata, avendo un contratto annunciato dalla squadra stessa, ma a causa del passaggio di proprietà della squadra, i nuovi azionisti potrebbero avvalersi della clausola “change of control” per rivalutare i contratti stipulati in precedenza dalla vecchia proprietà.

In pratica il sedile di Russell è tutt’altro che solido e se il team decidesse di puntare su Perez, per il pilota inglese si prospetterebbe la possibilità di ritrovarsi senza un volante nel prossimo Mondiale.

Non risulta che nulla sia già stato deciso, ma indubbiamente l’autunno di Russell sarà meno limpido del sogno di inizio estate.

Con molti tasselli ancora da incastrare, il mercato piloti potrebbe evolversi in modo favorevole al pilota inglese senza sgradite sorprese, ma un potenziale rischio esiste, e al momento Russell non può che assistere passivamente a quanto accadrà nei prossimi giorni.

condivisioni
commenti
Mercedes: lo sviluppo della W11 è già terminato

Articolo precedente

Mercedes: lo sviluppo della W11 è già terminato

Prossimo Articolo

Racing Point prepara gli aggiornamenti W11 per il 2021

Racing Point prepara gli aggiornamenti W11 per il 2021
Carica commenti
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021
Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato"

Il Gran Premio della Turchia ha messo alla prova le qualità di guida dei piloti e la loro sensibilità in condizioni di difficile lettura. Lewis Hamilton, tentando l'azzardo, avrebbe optato per le gomme slick al pit-stop, ma dal box hanno preferito andare sul sicuro. C'è un mondiale in palio, ogni punto conta

Formula 1
11 ott 2021
Matra: il sogno francese di emergere in Formula 1 Prime

Matra: il sogno francese di emergere in Formula 1

La scuderia francese poteva vantare una conoscenza tecnologica derivante dall'aviazione, ma le problematiche del glorioso V12, e la sfortuna che ha spesso accompagnato i piloti, hanno posto fine in anticipo all'avventura del team in F1.

Formula 1
10 ott 2021