F1 | Russell convinto: "La stretta sui fondi avvicinerà Mercedes"

George Russell spera che la stretta sui fondi flessibili in arrivo dal Gran Premio del Belgio possa avvicinare la Mercedes alla lotta al vertice con Ferrari e Red Bull.

F1 | Russell convinto: "La stretta sui fondi avvicinerà Mercedes"
Carica lettore audio

Per limitare l'eccessivo rimbalzamento delle vetture di Formula 1, la FIA introdurrà misure volte a fermare il fenomeno, applicando una metrica di oscillazione aerodinamica (AOM) che i team non potranno superare a partire dalla gara di Spa-Francorchamps.

Inoltre, la Federazione sta adottando delle misure per rendere irregolari gli accorgimenti che alcuni team avrebbero adottato per far flettere il fondo ed il pattino sottostante, migliorando le proprie prestazioni.

Queste misure si sono scontrate però con la resistenza di alcuni team, che sostengono che la FIA non dovrebbe essere coinvolta nel modo in cui le squadre assettano le loro monoposto, mentre altri sostengono che lo sviluppo delle vetture ha portato ad una forte riduzione del problema nelle ultime gare.

Anche se il pieno impatto dell'AOM si manifesterà al GP del Belgio, essendo stato solo una misura consultiva nelle gare prima della pausa estiva, Russell ritiene che potrebbe rivelarsi un vantaggio per la Mercedes nei confronti dei suoi rivali.

"Penso che non ci siano dubbi sul fatto che Ferrari e Red Bull abbiano spinto i regolamenti a riguardo, mentre noi li abbiamo rispettati come previsto", ha detto Russell a Sky Sports F1 dopo il GP d'Ungheria.

"Ma non c'è alcuna garanzia che questo li avvicini a noi. Sappiamo che se fosse sulla nostra macchina ci renderebbe più lenti. Non ci sono garanzie, ogni vettura è diversa, ma di sicuro non li aiuterà".

George Russell, Mercedes W13, Carlos Sainz, Ferrari F1-75

George Russell, Mercedes W13, Carlos Sainz, Ferrari F1-75

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

Riflettendo sui progressi complessivi della Mercedes, Russell ritiene che se il costruttore tedesco riuscirà ad avvicinarsi al ritmo della Ferrari e della Red Bull, potrà lottare per i podi e possibilmente per le vittorie, essendo rimasto impressionato dal tasso di miglioramento che la sua squadra ha prodotto con la W13 F1.

"Max e la Red Bull stanno andando alla grande", ha aggiunto. "Penso che Max e Charles siano ad un livello simile, ma mi dispiace davvero per Charles, che sta facendo un lavoro eccellente e che è stato vittima di tanta sfortuna".

"Max e la Red Bull sono assolutamente solidi settimana dopo settimana. Abbiamo visto negli ultimi due weekend di gara che possono portare a casa la macchina e raccogliere successi, ma non c'è dubbio che noi stiamo facendo progressi".

"All'inizio della stagione avevamo un ritardo di quasi un minuto dal vincitore della gara, mentre nelle ultime due gare siamo arrivati a 10 secondi. Quindi, se riusciremo a continuare su questa strada, saremo sicuramente in lizza".

"Spa sarà interessante, ci saranno delle modifiche ad alcune regole che potrebbero portarci più vicini ad altre squadre, ma credo che noi abbiamo molta fiducia in noi stessi e la convinzione che stiamo facendo un ottimo lavoro. Non c'è motivo per cui non possiamo entrare nella mischia".

Tra il GP dell'Azerbaijan di giugno e il GP d'Ungheria del mese scorso, la Mercedes ha visto almeno uno dei suoi piloti salire sul podio in sei gare consecutive.

Sia in Francia che in Ungheria Russell e il compagno di squadra Lewis Hamilton sono saliti sul podio insieme, con il più giovane dei due che ha anche conquistato la pole position all'Hungaroring.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
F1 | Massa: "Crisi Ferrari? Non è tutta colpa di Binotto"
Articolo precedente

F1 | Massa: "Crisi Ferrari? Non è tutta colpa di Binotto"

Prossimo Articolo

F1 | Punti di penalità e multe: chi ha 'peccato' di più nel 2022?

F1 | Punti di penalità e multe: chi ha 'peccato' di più nel 2022?