Rueda: "Confermare a Imola il buono visto a Portimao"

Iñaki Rueda, Head of Race Strategy del Cavallino, analizza il GP del Portogallo che ha portato Charles Leclerc al quarto posto e Sebastian Vettel al decimo. La Ferrari è parsa in crescita con il completamento del pacchetto aerodinamico che è stato introdotto a Sochi. La SF1000 ha adottato anche delle soluzioni per facilitare il riscaldamento delle gomme, un'area di sofferenza della Rossa specie con le basse temperature.

Rueda: "Confermare a Imola il buono visto a Portimao"

Il quarto posto di Charles Leclerc nel GP del Portogallo è di buon auspicio per quello dell’Emilia Romagna che è in programma a Imola nel weekend. Per capire con quali prospettive la Ferrari si prepara all’appuntamento all’Enzo e Dino Ferrari che si disputerà solo in due giorni, sabato e domenica.

Iñaki Rueda, Head of Race Strategy del Cavallino, ci spiega che in realtà la F1 si è preparata al GP corto con le prove libere del venerdì annullate al Nurburgring per il GP dell’Eifel e quelle molto accorciate a Portimao…

Inaki Rueda, tattico della Ferrari

Inaki Rueda, tattico della Ferrari

Photo by: Ferrari


“Tanto lavoro da fare e davvero poco tempo a disposizione, anche a causa di un paio di interruzioni che hanno praticamente ridotto al minimo la possibilità di provare le varie mescole sulla lunga distanza. Inoltre, l’asfalto era stato recentemente rifatto, il che ha introdotto una variabile in più per noi ingegneri”.

Le mescole scelte dalla Pirelli sono state le più dure…
“La scelta è stata giustamente la più conservativa possibile, con le tre mescole più dure – dalla C1 alla C3 – del range a disposizione e anche con la sostituzione di un set di Soft con uno di Hard. Due i problemi principali che sapevamo di dover affrontare con le gomme: il graining e il warm-up. Pensavamo che la mescola più morbida avrebbe sofferto particolarmente per il primo dei due mentre con le Medium e le Hard avremmo fatto molta fatica a mandarle nella giusta temperatura d’esercizio, sia in qualifica che in gara dopo la partenza e dopo i pit-stop”.

“Per questo motivo abbiamo lavorato molto insieme ai piloti per preparare al meglio le gomme, facendo una tornata in più del solito prima di lanciarsi per il giro cronometrato. Lo abbiamo fatto bene in Q1 con le Soft e poi in Q2 abbiamo fatto il primo tentativo con le Medium sia con Charles che con Sebastian, anche perché la differenza di prestazione con le Soft non era così netta”.

“In Q2 abbiamo quindi deciso di fare un primo run più lungo del solito, con il primo tentativo preceduto da un giro preparatorio e poi, dopo un giro più lento, un secondo tentativo. Per Charles, che era stato veloce già nel primo run, la C2 era una scelta chiara, per Sebastian lo era di meno, ma il pilota aveva comunque un feeling migliore con questa mescola: purtroppo però non è riuscito a passare il taglio. Charles invece passando il turno con le Medium – solo i due della Mercedes hanno fatto altrettanto -  si era garantito un vantaggio strategico per la gara su molti degli avversari diretti e ha poi completato il lavoro in Q3 con una bellissima quarta posizione”.

Lando Norris, McLaren MCL35, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, e Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Lando Norris, McLaren MCL35, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, e Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Il problema di mandare in temperatura le gomme si è ripresentato in partenza…
“Sì, acuito anche da un breve scroscio di pioggia, iniziata a cadere nel giro di formazione. Le prime tornate sono state difficilissime per tutti i piloti con le Medium. Charles ha perso tante posizioni mentre Sebastian ne ha perse di meno ma qualcuna cruciale in termini di strategia”.

“Una volta entrate nella giusta temperatura d’esercizio le gomme, Charles ha iniziato a riprendersi il terreno perduto riportandosi abbastanza agevolmente in quarta posizione. Da lì in avanti la sua è stata una gara molto accorta e regolare. Il momento più delicato avrebbe potuto essere il pit-stop perché, passando alle Hard – anch’esse soggette a difficoltà di warm-up – avrebbe potuto essere esposto ad eventuali attacchi nel primo giro, senza considerare il fatto che la configurazione dell’uscita della pit-lane creava uno svantaggio ancora maggiore per chi usciva dai box nelle prime curve. È per questo che la sosta di Charles è avvenuta qualche giro prima del necessario: abbiamo così “coperto” la rimonta di Perez, che si è avvicinato per un paio di tornate ma poi ha riperso terreno una volta che le Hard sono andate in temperatura”.

Dettaglio del fondo Ferrari SF1000 con le regole del 2021

Dettaglio del fondo Ferrari SF1000 con le regole del 2021

Photo by: Giorgio Piola

In Portogallo sono state introdotte solo delle novità aerodinamiche?
“A Portimão abbiamo completato un programma di sviluppi che era iniziato a Sochi. In particolare, in Portogallo abbiamo introdotto un nuovo fondo e un diffusore, che avremmo già voluto testare al Nürbugring ma non avevamo potuto farlo a causa della pioggia. Inoltre, abbiamo sperimentato una configurazione della parte terminale del fondo per riprodurre le condizioni di carico che avremo nel 2021 dopo le recenti modifiche al regolamento tecnico e anche alcune soluzioni che ci dovrebbero consentire di migliorare il riscaldamento degli pneumatici, un’area su cui abbiamo sofferto quest’anno soprattutto con le basse temperature che incontriamo in questa strana stagione 2020”.

“Direi che il responso è stato positivo, tanto è vero che gli aggiornamenti sono stati montati su entrambe le vetture. Ora dobbiamo confermare quanto di buono si è visto a Portimão anche in questo fine settimana ad Imola, in un altro weekend insolito, visto che è strutturato su due giorni. Non che non sia già accaduto – a causa delle condizioni meteorologiche che hanno cancellato sessioni o rimandate al giorno successivo – ma sarà comunque un’esperienza diversa. Chissà che non sia un’opportunità in più per fare bene”.

condivisioni
commenti
Calendario F1 2021: la bozza propone 23 appuntamenti
Articolo precedente

Calendario F1 2021: la bozza propone 23 appuntamenti

Prossimo Articolo

F1: ecco perchè non si è scatenata la guerra dei motori

F1: ecco perchè non si è scatenata la guerra dei motori
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021