Ron Dennis vota Sauber per il secondo team Honda

Si parla di un discorso in ottica 2017 e sul futuro la Kaltenborn dice: "Bisogna tenere le opzioni aperte"

Ron Dennis e la McLaren hanno posto alla Honda il veto per quanto riguarda la fornitura delle power unit alla Red Bull. Tuttavia, questo non vuol dire che alla fine la Casa giapponese non possa aprire la porta ad un secondo partner in futuro.

Anzi, Jean Todt e Bernie Ecclestone spingono affinché il motorista nipponico allarghi i suoi orizzonti in futuro. E le voci che arrivano da fonti interne alla McLaren dicono che Dennis avrebbe trovato il partner ideale nella Sauber, che potrebbe aiutare con lo sviluppo, ma senza essere troppo pericolosa per la squadra di Woking.

In un certo senso Monisha Kaltenborn ha dato anche un piccolo segnale di apertura ad una svolta dopo tanti anni di partnership con la Ferrari: "Abbiamo una lunga relazione con la Ferrari ed è sempre stata buona. Ma nessuno può sapere come andranno le cose tra due, tre o quattro anni. Bisogna tenere tutte le opzioni aperte" ha detto a Motorsport.com.

Ma ha fatto di più, perché ha rivelato che in passato aveva già parlato di una possibile fornitura Honda insieme ad un suo ex pilota, il giapponese Kamui Kobayashi: "In passato c'era già stata l'idea di provare ad avere i motori Honda. Non siamo stati avvicinati da loro, mettiamola cosi, ma ne avevamo parlato con Kobayashi. Non chiedetemi se è stato l'anno scorso o quello ancora prima, ma questo era il contesto del discorso".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team McLaren , Sauber
Articolo di tipo Rumor