Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP del Canada

F1 | Ricciardo risponde a Villeneuve in pista e fuori: "Dice sempre cazzate"

L'ex campione del mondo aveva riservato un attacco durissimo al pilota della Racing Bulls nella giornata di venerdì, ma l'australiano ha avuto una grande reazione, concludendo le qualifiche di Montreal al quinto posto e ne ha approfittato per togliersi un sassetto dalla scarpa.

Daniel Ricciardo, Visa Cash App RB F1 Team

Il sasso, nella scarpa, ci è rimasto per sole 24 ore. Dopo le qualifiche, concluse in quinta posizione, Daniel Ricciardo è arrivato all’incontro con i giornalisti visibilmente soddisfatto, ma il sorriso…alla Ricciardo lo ha sfoggiato dopo aver ascoltato la prima domanda, relativa alle critiche ricevute da Jacques Villeneuve il giorno prima.

L’ex campione del mondo, parlando nelle vesti di opinionista a Sky Sport F1 britannica, aveva attaccato l’australiano: “Perché è ancora in F1? Se non ce la fa, che vada a casa!”. Parole seguite da un attacco violento all’intera carriera di Ricciardo, un triste cliché di Villeneuve (che non risparmia nessuno) noto da anni e che si ripete non di rado quando si ritrova davanti ad un microfono. Il bello è che spesso i giudizi al veleno di Jacques vengono puntualmente smentiti, ed è stato così anche in questo caso.

Ricciardo non si è ovviamente sottratto alla replica, ma non è andato oltre un breve commento. “Ho sentito che ha detto delle cazzate – ha commentato Daniel sorridendo – ma sappiamo che lo fa sempre. Forse ha battuto la testa troppe volte, non so se gioca a hockey, potrebbe essere una spiegazione. Ma non voglio aggiungere altro, andiamo oltre”. Una critica, in questo caso costruttiva, è quella che Ricciardo ha fatto a sé stesso, sottolineando ad inizio weekend come la possibilità di essere riconfermato dalla Racing Bulls dipenderà solo da quanto riuscirà a fare.

Daniel Ricciardo, RB F1 Team VCARB 01

Daniel Ricciardo, RB F1 Team VCARB 01

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Dopo l’exploit in qualifica Daniel ha aperto il libro, parlando di quanto accaduto dopo la delusione del Gran Premio di Monaco. “È stato come fare una seduta di autoterapia. Ho sempre cercato di analizzare i miei problemi in pista, chiedendomi come posso ‘frenare un po' più tardi’ o ‘accelerare prima’, questo genere di analisi, ma dopo la gara di Monaco mi sono chiesto se c’è qualcos’altro che influenza le mie prestazioni. Arrivo al fine settimana di gara senza energia? Sbaglio qualcosa nella gestione del mio tempo? So che è dentro di me, e sto cercando di assumermi la massima responsabilità possibile”.

“Dopo Monte Carlo ero giù di morale, non aver fatto bene su una pista che amo mi ha ferito. Ho chiesto a tutte le persone intorno a me di dirmi cosa pensavano, senza filtri, la loro opinione sincera su cosa avrei potuto fare meglio, e abbiamo parlato molto. È stato fantastico perché ho quasi 35 anni, non ho bisogno di altre pacche sulle spalle, preferisco che le persone mi dicano in modo diretto cosa pensano, così abbiamo iniziato a parlare nel debrief post-gara e alla fine abbiamo continuato nei giorni successivi. Ho cercato di liberarmi da ogni pensiero, di fare pulizia nella mia mente, e devo dire che sono entrato in questo weekend più leggero e più tranquillo”.

Ovviamente dietro la performance in qualifica di Ricciardo c’è anche il lavoro tecnico fatto sulla monoposto. “Su questa pista serve fiducia – ha proseguito Daniel – e ho sentito la macchina nel modo giusto già nelle prove di venerdì. Sono riuscito a farla scorrere e a guidare un po' più aggressivamente, e questo mi ha fatto capire che c’era la possibilità di far bene. Poi, adoro questa pista, sono trascorsi 10 anni dalla mia prima vittoria in Formula 1 che ho ottenuto proprio qui in Canada. Quel giorno mi ha cambiato la vita, mi ha fatto sentire pronto a fare qualcosa di buono, e spero di ripartire da qui per un nuovo capitolo”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Video | D'Alessandro: "Crisi Ferrari: scopriamo cosa dicono le telemetrie"
Prossimo Articolo F1 | Mercedes in pole, ma resta imprevedibile: la gara darà risposte

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia